Huawei P6 S: ecco il nuovo top di gamma Huawei

Huawei P6 S è il nuovo dispositivo della casa cinese, ed è lo smartphone più sottile al mondo, addirittura più sottile o 0,3 mm del suo precedessore.

P6 S

Quando Huawei presento P6 l’anno scorso sul mercato ebbe un impatto spaventoso, ma, dato il marketing scarso della casa cinese in Italia non è riuscita a coprire una fetta di mercato sufficiente per avere un buon successo. Ma ecco che, in modo molto silenzioso, pulito e senza nessuno tipo di rumors lancia il suo nuovo P6 S, che ricalca molto quelle che sono le caratteristiche tecniche e sopratutto estetiche del suo precedessore, ma in più perde spessore, arrivando addirittura a 0,3 mm in meno, che non sono pochi considerando che stiamo parlando di smartphone.

Scheda tecnica di Huawei P6 S

Il chipset è stato un po’ depotenziato, probabilmente date le lamentele e i problemi che ha dato il dispositivo precedente che infatti ha riscontrato davvero molti problemi per quanto riguarda il surriscaldamento, probabilmente dato dallo spessore davvero troppo ridotto del dispositivo. Oltre a questo surriscaldamento i problemi erano anche della batteria che andava a calare davvero velocemente.

Adesso invece abbiamo un processore sempre quad-core ma da 1,5 GHz (non si sa attualmente se è di casa Huawei o meno), ma che è disponibile anche in un’altra versione da 1,6 GHz (anche quest’ultima variante non sappiamo che tipo di processore è), ma in entrambi i casi non abbiamo LTE. Per quanto riguarda il resto è uguale, infatti abbiamo 2GB di RAM, display da 4,7″ con risoluzione HD, 16GB di ROM, 8 megapixel per quanto riguarda la camera posteriore, 5 megapixel per quanto riguarda la camera frontale.

Il sistema operativo a bordo è la Emotion UI 2.0 di Huawei basata su Android 4.2 Jelly Bean.

Attualmente ancora non si è al corrente per quanto riguarda il lancio e la disponibilità in Italia, ma il prezzo in cui sarà in vendita in Cina sarà di 2700 CNT, di conseguenza stiamo parlando di 330€ circa, ovviamente dato che siamo italiani aggiungeteci anche le tasse, in teoria dovrebbe sfiorare i 400€ se non superarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *