LG Optimus F3Q: il ritorno di LG agli smartphone con qwerty fisica

LG Optimus F3Q è il nuovo smartphone di casa LG con tastiera qwerty a scorrimento dalle caratteristiche medie nella media e Jelly Bean a bordo. LG come sappiamo è stata la prima azienda che entrata sia in campo smartphone, sia in caso “feature phone” con una tastiera fisica estesa completa.

LG Optimus F3Q

A quanto pare vuole riprovarci, portando di nuovo Android, di nuovo una qwerty fisica molto grande e di nuovo un design molto giovanile. LG Optimus F3Q dovrà entrare in un mercato davvero molto particolare, dove troverà davvero pochissimo spazio. I nuovi smartphone sono davvero molto sottili, e nei dispositivi Android si possono installare tastiere alternative che sono di solito molto più veloci di quelle stock che inseriscono i produttori all’interno dei propri dispositivi.

Ma non bisognerebbe parlare di mercato subito, infatti LG Optimus F3Q (almeno per ora) è un’esclusiva T-Mobile, di conseguenza attualmente è disponibile solamente nel mercato americano.

Scheda tecnica di LG Optimus F3Q

La scheda tecnica di LG Optimus F3Q non è proprio all’ultimo grido, o meglio, non è all’altezza dei dispositivi attuali, infatti quest’ultimo sembra che sarà inserito all’interno della categoria “medio-basso”, per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, non tanto per il prezzo attualmente non ancora ufficializzato (come tra l’altro voglio precisare che non lo è nemmeno il dispositivo); a proposito di scheda tecnica: in questo LG Optimus F3Q abbiamo un processore dual-core a 1,2GHz, una batteria da 2460mAh e un sensore posteriore fotografico da 5 megapixel.

La cosa interessante, che si può vedere anche dalla fotografia, è la presenza del modulo LTE, per quanto riguarda la versione di Android invece abbiamo la penultima, ma di Jelly Bean, di conseguenza stiamo parlando della 4.1.2, è vero che non è davvero l’ultima, ma dato la fascia di prezzo e il pubblico a cui sarà proposto questo LG Optimus F3Q probabilmente non ne sarà una causa grave, nonostante KitKat sia ottimizzato meglio anche per i dispositivi con poca RAM.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *