Presentazione Galaxy Gear 2 Neo con SO Tizen: la conferma di Samsung

Dopo le immagini trapelate da EvLeaks arriva la conferma di Samsung sui due smartwatch Galaxy Gear 2: sono due e con un nuovo sistema operativo, il Tizen basato su Linux. Una nuova foto chiarisce le differenze di stile e funzioni dei futuri Samsung Galaxy Gear 2, la prima notizia interessante riguarda la durata della batteria estesa a due e tre giorni, questa novità arriva proprio dalla collaborazione con Tizen.

Guardando il display dei due modelli mostrati da Samsung, notiamo che l’icona  fotocamera non è presente in tutti e due i Samsung Galaxy Gear 2, si diceva infatti che nella versione economica questa funzione non fosse presente. Questa voce è confermata da più fonti, ma Samsung si limita soltanto ha spiegare la novità principale. Il sensore dell’obiettivo di ripresa è stato integrato direttamente nella scocca del Samsung Galaxy Gear 2, questo per rendere più sottole il conturino. Nella nota dell’azienda coreana sono state riferite anche altre specifiche come la memoria interna da 4 Giga, una ram da 512 MB e la presenza di un sensore di frequenza cardiaca. (Fonte Samsung)

Perché Samsung ha deciso di inserire un nuovo sistema operativo, ovvero diverso da Android, proprio sui due Galaxy Gear 2? Shara Tibken di Cnet prova a fornire una risposta mostrando anche delle interessanti immagini sullo stile dei due orologi nati dalla collaborazione con uno stilista.

La collaborazione di Samsung e Tizen sui due Galaxy Gear 2 potrebbe definirsi sperimentale e preparatoria per possibili novità future su smartphone e device. Tizen utilizza un sistema operativo open source basato su Linux. Un’azienda che fornisce prodotti device non deve offrire soltanto buoni modelli dal design innovativo e dalle specifiche tecniche all’avanguardia. Il consumatore vuole applicazioni e Tizen Linux non ha un portafoglio di programmazioni così ampio.

Shara Tibken pone l’esempio di Windows Phone e BlackBerry, per essere forti nel mercato quanto i loro partner hanno dovuto spendere molti soldi e tempo per incrementare i loro negozi di applicazioni. Noi in un precedente articolo avevamo visto come Microsoft abbia dovuto pensare ad una sorta di collaborazione o con Google Android o con Apple per rendere funzionali alcune applicazioni ricercate dagli utenti oppure per rendere i propri prodotti disponibili anche su i device concorrenti. Approfondire: Microsoft Office per iPad

Galaxy gear 2

Samsung non voleva rischiare questa situazione in un momento di forte presentazione come quella del MWC e vista anche la necessità di dover recuperare il periodo di discesa natalizia con la concorrenza di competitor e partner Android che vendono prodotti a basso costo che incidono sulle vendite dei dispositivi Android. Installare un nuovo sistema operativo su uno smartwatch come il Galaxy Gear 2 pone meno problemi rispetto ad uno smartphone e forse l’integrazione di Tizen sui device Samsung potrebbe essere elaborata più avanti magari studiando anche l’impatto della clientela.

Tizen è anche un’associazione a cui hanno aderito importanti aziende wireless come Sprint, Organge e Vodafone, questo permette a Samsung di poter aspirare ad importanti collaborazioni visto che la connettività e l’offerta di pacchetti di navigazione è fondamentale per lo sviluppo del mercato. La società Tizen sogna di poter costruire uno smartphone basato completamente su suo sistema operativo Linux ma si deve superare la diffidenza dei consumatori portati ad acquistare device di base con Android, iOS e Windows. Questo argomento lo avevamo affrontanto parlando del primo e futuristico smartphone Ubuntu Touch Os.

Fonte Cnet e Samsung

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *