Jumper card: sos ricarica batteria d’emergenza

Jumper Card è la microricarica del futuro, un dispositivo piccolo quanto una carta di credito che ricarica di energia qualsiasi tipo di device con connettore micro USB.

Per Jumper Card ricarica batterie d’emergenza è in corso un crowd-funding, ovvero una raccolta finanziaria per sostenere la conclusione del progetto e il lancio di vendita. Indiegogo e KickStarter sono le due piattaforme che ospitano il progetto.

jumper card

Nelle foto e nel video presente sulle due piattaforme di finanziamento si può osservare un piccolo oggetto sottile quanto una card e più piccolo di un portafoglio medio. Possiamo conservare Jumper Card o nella tasca dei Jeans o nel portamonete. Il dispositivo supporta una batteria da 480 mAh, sufficiente a recuperare il 10% di energia dei device in rosso, bisogna connettere Jumper Card con un collegamento micro USB.

Jumper Card ricarica batterie d’emergenza integra in un unico supporto diversi connettori, nella parte posteriore del supporto si trova la micropila che consente di accumulare l’energia di ricarica. Nella pagina di Indiegogo si vedono anche dei dispositivi simili con possibilità di ricarica solare e un LED light che può essere usato come luce d’emergenza.

Jumper Card ricarica batterie d’emergenza era stato pensato per gli smartphone ma il progetto è cresciuto nell’ottica di costruire un prodotto versatile su diverse tecnologie. Sono quattro le persone coinvolte nella costruzione di Jumper Card ricarica batterie d’emergenza: Earl Brown, Eli Regalado, Steven Zhou e Stephen Bonser.

Il progetto di Jumper Card si finanzia con un contributo di 19$ tramite collegamento alla pagina di Indiegogo, per il versamento bisogna seguire le istruzioni indicate. Il prodotto potrebbe essere spedito entro aprile e comunque subito dopo l’ultimazione del prodotto.

Finanziamento progetto: Indiegogo Jumper Card

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *