Sony VAIO: ceduta a causa dei conti in rosso

Nella giornata di oggi si è ufficializzata la notizia di cessione della divisione Sony VAIO alla giapponese Japan Industrial Partners (JIP), a causa delle ingenti perdite (circa 800 milioni di euro) economiche che la società ha riportato in questi ultimi anni.

sony-vaioweb

Con la vendita del comparto PC, quindi dei Sony VAIO, l’azienda potrà puntare i riflettori sulla parte mobile costituita principalmente da smartphone e tablet. Questo smercio comporta un cospicuo ridimensionamento del personale, infatti la casa nipponica si vede costretta a licenziare circa 5000 dipendenti (1500 in Giappone e 3500 nel resto del mondo).

É palese che il futuro della casa giapponese si estenderà verso i confini del digital imaging, entertainment, gaming e mobile, proprio quest’ultimo risultato particolarmente proficuo grazie principalmente alla serie Xperia che ha riscosso un notevole successo dovuto alle innovazioni apportate e buona fattura dei dispositivi, anche se rimane molto indietro rispetto alle principali marche come Samsung Apple.

Un altro settore fondamentale per Sony è costituito dalle console, di fatto anche la PlayStation 4, presentata da poco, ha riportato già 4 milioni di unità consegnate, tuttavia se sarà rinforzato anche il settore grafico, con innovazioni come il 2k e 4k potrebbe sorgere un ulteriore ostacolo dato che quest’ultima piattaforma non  supporta nessuna delle due risoluzioni su cui conviene investire.

In tarda serata si viene a conoscenza di un ulteriore vendita da parte della casa nipponica, stiamo infatti parlando degli eReader canadesi e statunitensi, lasciati nelle mani di Kobo che incrementerà ulteriormente questo mercato che si va via via evolvendo in favore dei tablet, Sony fa anche sapere che i prossimi Xperia avranno pre-installata l’app di Kobo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *