Acer: no a Windows Phone finché non raggiungerà un buon market share

Il no a Windows Phone è arrivato in queste ore dall’azienda taiwanese Acer, la quale fa sapere anche il motivo di questa decisione, infatti è dovuta alla bassa diffusione del sistema operativo di Microsoft.

acer-allegro-01_fv-bv-and-rv_a-group-with-one-screenshot_blueweb

A differenza del produttore finlandese, Nokia ( il quale ha prodotto la quasi totalità di smartphone marchiati Windows Phone), Acer non vuole adottare questo sistema operativo poiché sarebbe una scelta molto ardua per il produttore stesso, dato che il l’OS di Microsoft non ha una diffusione come Android o come iOS ed è anche considerato meno completo dato che nello store non sono presenti molte app come è invece per il Play Store e App Store. Vi riportiamo ora le testuali parole di Allen Burnes, VP della divisione smartphone nell’area EMEA:

Il Windows Phone Store sta migliorando. Ma se ci fossero 350.000 App e non includessero le top 100, non sarebbe utile per i consumatori. Ad esempio, se non si ha l’applicazione per l’home banking si rivelerebbe inutile a molti (l’OS). C’è un intero gruppo di elementi intorno alle applicazioni che necessita un fix, che per noi, rappresenta una grande scommessa.

Sarà probabilmente momentaneo questo no a Windows Phone considerando che si sta diffondendo in molte aree del pianeta, anche se un po’ lentamente, a differenza di Android che sta fruendo di una diffusione esponenziale nella maggior parte delle nazioni del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *