Bug di Internet Explorer: Microsoft lancia l’allarme sicurezza

Avete cambiato le password per il problema Heartbleed, aggiornate regolarmente i vostri antivirus, siete attenti alla navigazione, ai filtri di controllo e altro? Bene, tutto questo non basta e questa volta dovete stare attenti al Bug di Internet Explorer chiamato Zero Day. In pratica gli hacker utilizzano il tuo browser al posto tuo con le tue credenziali.

Sembra che il Bug di Internet Explorer, Zero Day nasca a causa di una falla nata nel passaggio dal sistema operativo Windows XP alle versioni Microsoft moderne. In pratica, questa operazione ha interrotto il sistema di supporto provocando una falla scoperta da FireEye e comunicata ufficialmente da Microsoft.

Bug di internet explorer

La nota spiega così Zero Day, il Bug di Internet Explorer. “Microsoft è a conoscenza di un attacco limitato e mirato che tenta di sfruttare una vulnerabilità presente in Internet Explorer 6, Internet Explorer 7, Internet Explorer 8, Internet Explorer 9, Internet Explorer 10 e Internet Explorer 11”.

In pratica: “Chi attacca con successo sfruttando il difetto può acquisire gli stessi diritti dell’utilizzatore, assumendo anche il possibile intero controllo del sistema, potrebbe anche essere in grado di installare programmi o creare nuovi account”.

zero day icona

C’è chi assicura che non siano proprio i singoli navigatori a rischio, questi diventano semplicemente delle pedine per l’agire di altri, mentre Fire Eye insieme a Financial Time racconta  che questa debolezza del software Microsoft era già da tempo studiata in un’operazione strutturata chiamata Clandestine Fox. Insomma, Satya Nadella è al lavoro con l’aggiornamento del browser per risolvere il Bug di Internet Explorer.

Fonti: FireEye, SecondaFin.Times

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *