AK Kernel per Nexus 4: teoria e how-to [L’Angolo del Modding]

AK Kernel per Nexus 4: teoria e how-to [L’Angolo del Modding]. La scorsa settimana nell’Angolo del Modding vi ho parlato di come una Custom Rom, solitamente anche semplice da installare, possa rivoluzionare totalmente l’aspetto e talvolta anche le funzionalità del vostro device.

Il modding però non si compone solo di custom rom, ma come vi farò vedere pian piano nel corso della rubrica (che spero di portare avanti assiduamente) esistono anche script, mod e Kernel.

AK Kernel

I kernel, questi sconosciuti. Molto spesso se vi capiterà di parlare a qualcuno di “kernel” quel qualcuno fuggirà sicuramente prendendovi per pazzi o inizierà ad imprecarvi contro pensando a chissà quale bestemmia in aramaico.

Il kernel è in realtà una delle più importanti parti software che si possano trovare all’interno di un dispositivo in quanto gestisce e coordina il funzionamento di tutte le parti hardware del dispositivo stesso.

Oggi parleremo nello specifico di un kernel per il Nexus 4, ma la procedura è solitamente analoga per la maggior parte dei device, anche se ovviamente dovrete scegliere il kernel adatto al vostro dispositivo.

Il kernel del giono è l’ AK Kernel sviluppato da un utente che si fa chiamare “ak” per l’appunto e che si propone di rendere liberamente modificabili tutti i parametri del vostro Nexus 4 a vostro piacimento. L’ AK Kernel è compilato con Linaro Toolchain per garantire la migliore stabilità e velocità di esecuzione e vi permetterà di modificare i parametri di voltaggio,frequenza e governo di GPU e CPU tramite l’applicazione Synapse del Play Store.

Per installare il Kernel, una volta scaricato dovete copiare il kernel nella SD del vostro cellulare, riavviare il device in Recovery, eseguire i soliti wipe ( wipe cache e dalvik cache) e poi usare l’opzione Install zip package o simile (in base alla recovery) per poter flashare il pacchetto del kernel.

Avete così concluso la vostra procedura! La pagina ufficiale del kernel con i link per il download la trovate a questo indirizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *