Cyber attacco hacker: secondo Apple iCloud non è stato violato

Già ieri vi avevamo parlato in quest’articolo, Cyber attacco hacker Apple, che ha colpito moltissimi utenti australiani possessori di device iOS, a cui si richiedeva il pagamento di una somma di denaro compresa tra i 50 $ e i 100$ per sbloccare il device il cui schermo si oscurava improvvisamente, il messaggio era firmato “Oleg Pliss” e la somma poteva essere versata su Paypal.

Oleg Pliss, il nome con cui si firma questo hacker, in realtà è il nome di un ingegnere informatico attualmente impiegato ad Oracle che ovviamente non ha nulla a che fare con questa vicenda.

Cyber attacco hacker

Visto che il messaggio è apparso principalmente attraverso l’applicazione, “trova il mio iPhone” la teoria più accreditata riguarda la violazione di iCloud e per questo sul sito del governo australiano si raccomandava di modificare la password del proprio ID, ovvero la medesima utilizzata per iCloud, e ovviamente la raccomandazione principale invitava tutti a non pagare.

A distanza di poche ore però Apple ha rilasciato una dichiarazione a ZDNet, sostenendo che iCloud non ha subito nessuna violazione, anche la casa di Cupertino ovviamente ha raccomandato di non pagare nessuna cifra e di modificare la propria password, quindi almeno secondo quanto sostenuto da Apple iCloud non ha subito attacchi informatici, o almeno questi non sarebbero riusciti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *