MediaLibraryOnline: nasce il prestito bibliotecario digitale per il web

Leggere, leggere e leggere, sarebbe importante farlo mantenendo un minimo di rapporto con il materiale tradizionale, quindi la carta, ma se questo non è possibile o non è più abitudine arrivano le nuove tecnologie in soccorso. A proposito si consolida la realtà di MediaLibraryOnline, la prima biblioteca pubblica del web, vediamo come funziona.

Gli accordi erano già in elaborazione da aprile, ma oggi è ufficiale, nasce MediaLibraryOnline, il primo network italiano di biblioteche digitali pubbliche che offre una nuova modalità di acquisizione ebook o altro materiale: il prestito digitale online.

mlol

MediaLibrary OnLine mette a disposizione libri sottoforma di ebook e insieme musica, film, quotidiani; nata nel 2009 questa realtà siglata MLOL raccoglie le pubblicazioni dei principali editori italiani.

Nel sito di MediaLibrary possiamo leggere la seguente nota:

“Due nuovi accordi siglati da MLOL: entro l’estate 2014, in arrivo gli editori di Simplicissimus Book Farm e il catalogo De Agostini e De Agostini Scuola in modalità pay-per-view.
L’accordo raggiunto con Simplicissimus Book Farm porterà su MLOL circa 850 nuovi editori e 29.000 nuovi titoli di ebook, in modalità pay-per-view. Con Simplicissimus, inoltre, MLOL ha una partnership esclusiva per sperimentare (in collaborazione con le biblioteche aderenti al network MLOL) possibili forme di inclusione del self-publishing nei circuiti bibliotecari.

Il secondo accordo è stato firmato con gli editori De Agostini e De Agostini Scuola e consentirà alle biblioteche aderenti a MLOL di accedere a circa 800 titoli di ebook dei due editori in modalità pay-per-view”.

Maggiori dettagli sono contenuti nei due comunicati stampa messi a disposizione nel sito: Comunicato stampa DeAgostini-MLOL e Comunicato stampa Simpliccissimus-MLOL

leggere_ebook_01

L’iscrizione al servizio MediaLibrary OnLine è gratuita, come spiega la nota:

“il modello distributivo individuato nel nuovo accordo è quello del “pay-per-view”. Le biblioteche avranno a disposizione i cataloghi integrali degli editori senza l’esigenza di acquistarne preliminarmente la copia. Al contrario, le biblioteche acquisteranno pacchetti di prestiti (che avranno un costo unitario significativamente basso, il prezzo target è 0,80 Euro + IVA) e gli utenti potranno – attraverso i portali MLOL – scaricare gratuitamente i titoli di propri interesse, senza vincoli sulla possibilità o meno che il medesimo titolo sia consultato da più utenti in contemporanea”.

Il servizio MediaLibrary OnLine in sostanza funziona così. Si accede al presito digitale tesserandosi ad una delle biblioteche del circuito le quali forniscono i dati di accesso (account). L’utente può scaricare libri, musica e film da computer, tablet o e-reader, le modalità di acquisizione dei materiali variano da editore ed editore. Gli ebook rimangono in lettura per 14 giorni dopodiché o vengono resi illeggibili o vengono richiesti indietro, l’attenzione ai download illegali è alta e le copie di certi libri vengono concessi in numero limitato. Oltre al prestito bibliotecario digitale si sta pensando ad un sistema di prestito interbibliotecario digitale.

Fonte: Sito ufficiale MLOL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *