Sensore Touch ID presente sui device Apple del 2014

Considerando che ormai quasi tutta la nostra vita passa dallo smartphone la cosa più terribile che può capitarci, è che qualcuno, non autorizzato, riesca a mettere fisicamente le proprie mani sul nostro device leggendo i vari messaggi, controllando le chiamate effettuate e ricevute o i documenti e le mail salvati in esso.

Il metodo più sicuro per evitare che sguardi indiscreti finiscano sul nostro smartphone è senza alcun dubbio il sensore Touch ID e secondo quanto riportato dall’analista Ming Chi Kuo, Apple inserirà il sensore Touch ID su tutti i device che presenterà nel corso del 2014. Ciò vuol dire che il sensore non sarà applicato solo all’iPhone 6 ma anche all’iPad Air 2 e all’iPad mini 3.

Sensore Touch ID

 

I nuovi dispositivi di casa Apple saranno dunque a prova di “ficcanaso”, il dispositivo riconoscerà la vostra impronta digitale e negherà l’accesso a tutti gli altri, inoltre, la composizione del sensore sarà modificata per renderlo più resistente e duraturo nel tempo, per questo è stato aggiunto lo stagno ai materiali di costruzione.

la casa di Cupertino sta cercando di migliore il sistema di produzione per evitare che si verifichino i problemi che lo scorso anno causarono un ritardo nel rilascio dell’iPhone 5. A tal proposito TSMC e Xintec si dovrebbero occupare di assemblare i sensori Touch ID, realizzazione che sembra avere avuto il suo avvio su larga scala nel secondo trimestre del 2014.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *