Vendita Project Ara: Toshiba sarà la prima a distribuire sul mercato le CPU

Volete avere notizie sulla vendita Project Ara? Ebbene, salvo eventuali imprevisti finalmente dai primi mesi del prossimo anno potremo vedere il famoso progetto di Google che promette di rivoluzionare il settore mobile con una nuova concezione di hardware.

Da qualche mese a questa parte il famosissimo Big G sta cercando di trovare qualche collaborazione importante per giungere presto e preparati alla vendita ProJect Ara,quindi per riuscire ad iniziare a sviluppare i primi moduli da porter mettere nelle piastre madri, dato che la stessa Google distribuirà solo le piastre,  mentre i normali utenti dovranno acquistare autonomamente i moduli aggiuntivi per andare a comporre il proprio smartphone o phablet.

Project Ara

Tra le aziende più importanti per la vendita Project Ara spicca senza ombra di dubbio quella di Toshiba, la quale da Gennaio 2015 avrà il compito di fornire tre tipi di processori diversi.

Toshiba non è tra i grandi protagonisti del settore in questo momento, ma Project Ara potrebbe costituire proprio la riscossa di tutte le aziende che in questi ultimi tempi non sono riuscite ad attirare l’ attenzione del pubblico. Ovviamente in tanti si aspettano che sul campo di battaglia scendano esperti nel settore come  Qualcomm, Sony e chi più ne ha più ne metta.

In conclusione, secondo quanto abbiamo capito la piastra standard di Project Ara, avrà delle dimensioni irrisorie, il suo costo si aggira intorno ai 50 euro, a cui logicamente poi si aggiungeranno vari componenti. A presto, restate con noi!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *