Da Windows XP a GNU/Linux: in Cina invitano al passaggio con uno spot

In Cina si invitano gli utenti cinesi al passaggio verso il sistema operativo GNU/Linux, la richiesta è stata fatta soprattutto agli utenti costretti a cambiare a causa della fine di Windows XP.

La Cina era il paese con il maggior numero di utenti del vecchio sistema operativo di Microsoft e quando è uscita la versione successiva, Windows Vista, in pochi hanno fatto l’aggiornamento.

Cina Linux

Il governo cinese ha mandato in onda un vero e proprio spot tv, nel video si invitano gli ex utenti Windows XP a passare al sistema operativo GNU/Linux, questo perché è in arrivo una versione ufficiale dello stesso ma Made in China.

Spiega Zhang Feng: “Vogliamo indirizzare l’attenzione degli utenti verso i potenziali rischi per la sicurezza che i propri sistemi Windows XP portano con sé, ora che Microsoft ha cessato di rilasciare le relative patch”.

“Al tempo stesso – spiega l’ingengere capo del Ministero dell’industria e della Tecnologia cinese – il Ministero sta lavorando per portare avanti lo sviluppo di sistemi informatici cinesi basati su Linux e speriamo che li utenti diano sempre più sostegno ai prodotti fabbricati in patria”.

Bisogna considerare che la piattaforma GNU/Linux è ancora poco diffuso rispetto a Microsoft e Apple e quindi anche le aziende locali potrebbero non essere interessate a sviluppare dei software specifici per tale sistema. Allo stesso tempo è anche vero che il mercato dei sistemi operativi si amplia sia a livello di desktop che mobile.

Un esperto dell’Accademia cinese di Ingegneria ha commentato:” altri paesi come la Russia e la Germania, hanno già iniziato ad adottare i propri sistemi operativi nelle loro governi. nostro governo ha bisogno di aumentare il suo supporto per i prodotti nazionali. non dovrebbe solo fare affidamento su imprese di software di proprietà dello Stato, ma anche invitare altre società a partecipare “.

Fonte: ECNS.CN

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *