Errore di Facebook svela Slingshot per i messaggi chat usa e getta

AAA prova, ops ho sbagliato, scusate. Esattamente oggi tra colossi social è successo così e l’errore di Facebook diventa oggetto di cronaca anche perché ha rischiato di creare una situazione legale molto difficile con Snapchat, con le dovute scuse però potrebbe essere tutto a posto.

Al centro dell’errore di Facebook, l’invio online accidentale della nuova piattaforma mobile Slingshot, un’applicazione Istante Messenger per inviare messaggi usa e getta. Era stata Snapchat a creare questo sistema dopo aver rifiutato la connessione del servizio nel sistema Facebook ed essere diventata quindi una realtà formata da due sistemi di uso social diversi, uno di ricerca e condivisione geolocalizzata e l’altra di chat istantanea.

facebook-slingshot-è-la-nuova-app

L’errore di Facebook forse è dovuto alla fretta di mettere su un servizio chat che sia all’altezza dei prodotti simili che stanno arrivando sul mercato social networking. E’ infatti di questa mattina la notizia che anche Path ha inserito la funzione dei messaggi usa e getta. Gli amministratori di “FacciaLibro” hanno spiegato esattamente cosa è successo a TechCrunch e Mashable.

L’errore di Facebook è stato quello di trasmettere accidentalmente negli App Store la nuova chat in arrivo Slingshot, se fosse stato un errore di trasmissione poteva anche passare ma quello che ha stupito è la somigliannza dell’applicazione proprio alla chat del rivale Snapchat. Insomma, un po’ rivali ma un po’ si prende spunto.

Gli amministratori dopo essersi scusati per l’errore di Facebook hanno spiegato che slingshot arriverà presto. L’errore di Facebook per fortuna è stato visibile solo in alcuni paesi  e l’invio ha riguardato solo l’App Store, quindi il circuito Apple. Anche questo è interessante perché non si sa se sia comunque un messaggio sicuro per il futuro, Slingshot sarà disponibile solo per i device Mela, oppure se la nuova chat messaggi usa e getta di Facebook coinvolgerà anche gli altri store App famosi come Google Play o lo store di Microsoft. Voi che ne pensate?

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *