Smartphone con fotocamera 3D: nel 2015 si proietteranno immagini e video olografici

Nel 2015 arriveranno gli smartphone con fotocamera 3D olografica, ovvero in grado di proiettare ologrammi, vediamo meglio che cosa significa.

Si definiscono ologrammi un particolare tipo di immagine fotografica tridimensionale che viene proiettata all’esterno grazie ad un particolare laser. Per olografia invece intendiamo sia la tecnologia ottica che permette di poter ricreare un’immagine o una foto in questo senso, sia l’attività di ricerca e studio di questo strumento. Quali saranno quindi le capacità degli smartphone con fotocamera 3D olografica?

Innanzitutto a sviluppare questa importante tecnologia sarà una startup californiana, Ostendo Technologies è esperta nella creazione di proiettori 3D e ha già creato i chip che per dispositivi con fotocamera 3D, quindi non si parla soltanto di smartphone ma anche tablet, smartwatch e altri indossabili.

Si parla proprio di micro proiettori olografi 3D, elementi talmente piccoli da non incidere sulle caratteristiche di design richieste dal mercato che vede oggi dispositivi sempre più leggeri e sottili.

La commercializzazione degli smartphone con fotocamera 3D o altri dispositivi olografici inizierà ufficialmente nel 2015 anche se le prime immagini video saranno solo in 2D, infatti la produzione vera e proprio di ologrammi 3D con device arriverà successivamente, dopo aver testato effettivamente l’efficacia della nuova tecnologia fotografica e soprattutto la sua incisività sul mercato.

Finora le immagini 3D realizzabili con smartphone erano possibili solo con accessori esterni, Ostendo Technologies non è l’unica realtà imprenditoriale a sviluppare questa tecnologia. Si parla infatti di altri due colossi al lavoro su smartphone con fotocamera 3D olografica e non sono né Google o Apple ma Amazon e Tesla Motor, anche Intel è in qualche modo collegata a questa nuova tecnologia perché sta studiando i futuri processori e sensori che dovranno supportare questo nuovo elemento di creazione immagine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *