Asus ZenFone e PadFone, in India il lancio dei nuovi modelli

Asus ZenFone e PadFone sono i due nuovi dispositivi presentati al WMC 2014 (Barcellona) e da ieri vengono venduti ufficialmente in due zone dell’Asia, Taiwan e India e sono dotati di connessioni 5 LTE, quindi potrebbero per questo motivo attirare molto la clientela.

La presentazione dei tre modelli Asus ZenFone 4, 5 e 6 èstata movimentata dalla presenza dell’attore locale Ajun Kapoor, a New Delhi il dirigente della società ha affermato che curerà in maniera dettagliata il marketing dei tre cellulari che sono modelli all’avanguardia per le loro caratteristiche e l’azienda prevede di raggiungere nel 2015 la vendita di ben un milione di compresse, i tre modelli vengono venduti al prezzo di 5999 rs, 9999 rs e 16999 rs.

Gli Asus Zenfone sono dotati di un’interfaccia personalizzata basata su Android e che si chiama ZenUI. Laversione di Android installata per l’India è il Jelly Bean ma non è escluso chepossa essere inserita per altre aree la versione ultima KitKat.

Approfondimento ASUS ZenFone 4, 5 e 6: Presentati al MWC 2014

Gli Asus Padfone S sono dotati di display HD con tecnologia Ips, sono alimentati da processore Quad Core Qualcomm Snapdragon versione 400 da 1.2GHZ. Hanno all’interno GPU Adreno versione 305 e come memoria hanno 3 GB di Ram e storage espandibili. Il prezzo di vendita in euro si aggira intorno ai 220 / 270 euro.

Analizzando gli Asus PadFone S, lanciati da poco a Taiwan e presto disponibili anche per la commercializzazionenegli altri paesi hanno una costruzione particolare che integra in un tablet lo smartphone ultrasottile.

 

Se noi ci stupivamo dell’evoluzione ultrabook qui abbiamo un’evoluzione del rapporto tablet e smartphone. I Padfone dell’Asus sono stati presentati al Computer,sono dotati di CPU Snapdragon 801, certificazione impermeabilità, capacità di ricarica Wireless, Navigazione 4G LTE e versione 5 LTE, SO Android Kit Kat. Altri articoli:Asus Padfone X avvistato all’FCC: prossimo al debutto americano

Fonte: Hindu e Gizbot e PA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *