Come liberare memoria su iPhone svuotando la cache di Safari [Guida]

Chi possiede iPhone, iPad o iPod Touch con 32 o 64 GB di memoria interna a meno che non abbia tonnellate di file presenti sul device non dovrebbe avere problemi di memoria disponibile sul proprio device, se però già avete 16 GB lo spazio a disposizione potrebbe esservi stretto. Oggi andremo però a vedere come liberare della memoria sul vostro dispositivo agendo sull’elenco lettura offline di Safari.


 

Per chi non conosce la cronologia delle pagine lette offline su Safari, è una caratteristica bookmarking che scarica, salva e sincronizza i collegamenti a pagine web attraverso i dispositivi con le loro immagini, metadati e altre attività. L’Aggiunta di una pagina web nella tua lista di lettura consente di visualizzare e leggere in un secondo momento la pagina stessa sui dispositivi iCloud-connessi (iPhone, iPad, iPod e Mac), anche se non siete connessi ad una rete Internet.

lista-siti-offline-safari

Tale lista potrebbe nel tempo riempirsi di pagine web e portar via una consistente fetta di memoria al vostro device, memoria che potrebbe tornarvi utile per altri scopi, ecco così che andiamo a vedere come liberare memoria sul proprio device svuotando la cache di Safari:

  • Aprite Impostazioni sul vostro iPhone, iPod touch o iPad e navigate in Impostazioni>Generali> Utilizzo> Gestisci Archiviazione. Individuate Safari nell’elenco e cliccate su di esso per ottenere maggiori informazioni,
  • verrete ora portati in una nuova schermata in cui si potete facilmente vedere quanto spazio di archiviazione sul dispositivo è occupato dai dati relativi ai siti web, la cronologia di navigazione e la cache della lista dei siti offline di Safari,
  • per cancellare quest’ultima lista, cliccate su Modifica nell’angolo in alto a destra e poi sul segno meno accanto a lista letture offline. In alternativa, basta scorrere verso sinistra e un pulsante rosso con la scritta Elimina apparirà pronto da cliccare.

La cancellazione di questi dati non va assolutamente ad influire sulla lista dei siti web visitati su Safari, che invece rimarrà disponibile per l’utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *