Microsoft VS Apple: quello che lo spot non dice…

Microsoft VS Apple: Andiamo oltre lo spot! – Sembra proprio che la moda di questi ultimi tempi sia attaccare Apple nei più svariati spot della competenza. Abbiamo visto ieri che nello spot più recente di Microsoft, per sponsorizzare Cortana su un dispositivo Nokia Lumia 635, la sua assistente vocale, “ridicolizza” all’estremo Siri, assistente vocale di Apple.

Si proprio così, nello spot in questione, Cortana sa fare quello che Siri non può fare come ricordare un’evento importante come un anniversario di matrimonio, ricordare di comprare rose per l’amata moglie e avvisargli che c’è traffico!!! Beh che dire … Che grande Cortana! e Che delusione Siri! Questa da te non me l’aspettavo…

Microsoft VS Apple: quello che lo spot non dice...

Ovviamente non c’è nemmeno bisogno di dire che lo spot di Microsoft punta a far vedere le potenzialità di Cortana e le carenze di Siri e ovviamente non fa nemmeno cenno a le potenzialità dell’assistente vocale di Apple e le carenze di Cortana. Ora non staremo a dibattere su quale assistente vocale sia migliore, diciamo solo che questo tipo di pubblicità non possono essere prese con “la serietà del caso” o per lo meno dovremmo stare attenti perchè, come di consueto, questi spot mostrano solo il lato buono della faccia, mettendo in ombra quelle che sono i difetti.

Per concludere, Microsoft e Samsung, secondo l’opinione di molti, dovrebbero concentrarsi di più nel loro lavoro, senza stare attenti a quello che realizza Apple. Nella “questione spot”, Apple batte tutti, e sia Siri o Cortana o Google Now il migliore, il messaggio recepito dagli utenti è che Samsung e Microsoft temono davvero Apple. D’altro canto Apple realizza spot focalizzati sullo stile di vita degli utenti Apple ed è questa la sua forza. Forse è per questo che fino al giorno d’oggi, il telefono più venduto di sempre è un’iPhone 5S!

Se vuoi vedere tutta la guerra degli spot leggi qui:

 

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *