Rimborsi per applicazioni, Google e Apple costrette ad aggiornare le contrattazioni

Rimborsi, Apple e Google saranno costrette cambiare le loro politiche di rimborso per i prodotti digitali, le app.

L’intimazione arriva dal Governo della Corea del Sud che con l’appoggio della Fair Trade Commissione ha ordinato ai due colossi di ristrutturare le loro politiche di rimborso che allo stato attuale risultano essere troppo ferraginose.

applicazioni

La notizia è stata diffusa dal giornale Korea Herald ed è stato confermato da interventi sia di Cupertino che di Mountain View, i due colossi non si limiteranno a cambiare le loro politiche rimborsi app solo in Corea ma estenderanno le modifiche anche negli altri paesi.

Google Play Store vedrà una riprogettazione del sistema rimborsi clienti collegato alle politiche di rimborso dei singoli sviluppatori. Mentre Apple ha un sistema più complesso e invierà più avanti una nota esplicativa dei nuovi termini di contratto e di rimborso, elemento che come abbiamo visto per Google coinvolge a catena le aziende che mettono a disposizione i prodotti digitale. Fair Trade Commission Corea ha dichiarato “ci aspettiamo che questa misura, volta alla protezione dei consumatori, abbia un effetto a catena su casi simili in tutto il mondo”.

Se ti è piaciuto il nostro articolo puoi leggere anche:

Fonte: Next Web

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *