Samsung Galaxy S4 prende fuoco sotto il cuscino di una 13 enne

Una ragazzina di 13 anni residente in Texas, mentre dormiva col suo Samsung Galaxy S4 sotto al cuscino, ha avuto un’amara sorpresa la notte scorsa. Inizialmente Ariel Tolfree, svegliata da un forte odore di bruciato, non ha subito carpito l’epilogo degli eventi ancora in corso: sfortunatamente per lei, il suo Samsung Galaxy S4 era la fonte dell’acre fetore di fumo.

Dopo essere tornata a dormire si è accorta che persino le cuffie auricolari del suo Samsung Galaxy S4 mostravano un principio d’incendio e, prima che la situazione sfuggisse di controllo, ha immediatamente avvertito i suoi genitori che hanno così dato luogo alle operazioni di spegnimento delle fiamme.


samsung galaxy s4 a fuoco

L’origine dell’incendio? Con molta probabilità è stata una batteria di riserva malfunzionante, in dotazione alla giovanissima proprietaria dello smartphone coreano.
Non è dato a sapere se la batteria fosse a tutti gli effetti originale Samsung.

Lo scorso anno vi furono diversi incidenti che hanno coinvolto sfortunati possessori di Apple iPhone e iPad (di cui uno finito nel peggiore dei modi), e in tutti i casi la causa fu proprio quella di non aver montato una batteria ufficiale, bensì un’altra di terze parti.

A prescindere dal merito negli eventi occorsi alla piccola Ariel, Samsung ha accettato di spedire un nuovo telefono alla famiglia Tolfree (forse un Samsung Galaxy S5?) e di risarcire il costo del cuscino e degli auricolari andati in fumo.

Samsung si è inoltre raccomandata, tramite un comunicato ufficiale, di non custodire i propri dispositivi in luoghi angusti e/o privi di sufficiente areazione i quali potrebbero, eventualmente, causare la combustione degli stessi. Come si suol dire, tutto è bene quel che finisce bene!

 
 Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *