Smartwatch Samsung: gli ultimi brevetti registrati mostrano un nuovo device tondeggiante

Smartwatch Samsung: la casa coreana si è aggiudicata, martedì scorso, tre nuovi brevetti relativi al design: quel che è trapelato dagli uffici dell’USPTO lascia ben sperare nell’ottica degli “orologi 2.0“.

Tutto lascia supporre l’esistenza di un prototipo di smartwatch Samsung a quadrante rotondo, simile ad un normale orologio da polso.

Samsung-has-just-received-three-design-patents-for-smartwatches-with-rounded-facesContrariamente alla tradizione estetica della casa coreana, il nuovo Smartwatch Samsung potrebbe avere linee tondeggianti al posto della consueta forma rettangolare – del Samsung Gear, ad esempio. I più smaliziati potrebbero obiettare che tale cambiamento di rotta in termini di design sia un tentativo di copiare la scelta operata da Motorola con il suo Moto 360.

Tutto plausibile, non fosse che i brevetti di Samsung siano stati depositati all’ufficio brevetti il 15 Marzo 2014, molto tempo prima che Motorola presentasse il suo Moto 360 targato Android.

Il trio di orologi tecnologicamente evoluti include una fotocamera su ognuno dei tre bracciali, il che rende possibile al device interpretare i gesti del polso. La porta deputata a svolgere le funzioni di ricarica della batteria è posta, invece, sulla fibbia.

Ad oggi, Samsung ha commercializzato un solo smartwatch: il Galaxy Gear. Inizialmente animato dal sistema operativo di Google, Android, un aggiornamento rilasciato da Samsung in Maggio lo ha trasformato in un dispositivo Tizen (il nuovo sistema operativo proprietario Samsung). Il mese scorso, però, Samsung è tornata sui suoi passi reinstallando sul Galaxy Gear il sistema Android, giusto in tempo per il lancio di Gear Live e dell’accessorio Android Wear.

Se Samsung seguirà il sentiero tracciato dai tre brevetti di cui sopra, potremmo vedere, nel corso dei prossimi mesi, un deciso cambiamento stilistico nei suoi prodotti. Anche se alcuni sostengono che gli schermi arrotondati tendano a troncare le parole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *