Apple iPhone 6: iniziato il collaudo, produzione di massa imminente

Un report dalla Cina, seguendo le dichiarazioni interne alla Foxconn (principale partner tecnologico della Apple), suggerisce che Apple iPhone 6 sia entrato nella fase di testing finale.

iphone 6_001

Tale passaggio è molto importante e delicato, poichè urge a prevenire eventuali difetti di fabbricazione e a torchiare a dovere il processo produttivo dei componenti. E’ lo step propedeutico al ciclo di produzione di massa del dispositivo.

Il report cinese prosegue nella divulgazione di ulteriori dettagli: durante la messa a punto sono stati prodotti diversi esemplari di Apple iPhone 6 per aumentare l’efficienza della catena di montaggio ed assicurare una qualità di massimo livello.

Di Apple iPhone 6 si sa praticamente tutto, anche se non in via ufficiale: dalle foto-spia della scocca, al logo senza retroilluminazione a LED al sensore TouchID, l’unica cosa rimasta avvolta in un alone di mistero è il cuore del prodotto,  il chipset A8.

Questo SoC non è mai stato oggetto di alcuna rivelazione eclatante sulle agenzie specializzate. E’ alquanto probabile che verrà prodotto con tecnologia a 22 nanometri e sfrutterà l’architettura a 64 bit, esattamente come l’A7 del suo predecessore. Il numero di unità di elaborazione dati, sia fisiche che logiche, sarà pari 2. Apple ha dichiarato che una CPU dual-core spinta sia più che sufficiente per gestire tutti gli applicativi di iOS, da sempre compilato tenendo un occhio alla stabilità di ambiente e alla leggerezza di sistema, senza per questo rinunciare ad una buona autonomia. La frequenza di clock di A8 dovrebbe infrangere la barriera dei 2 GHz, un vero record in casa Apple, visti gli 1.3 GHz di A7.

Come di consueto, il chip A8 verrà prodotto in larga misura da Samsung e TMSC.

Il display in vetro-zaffiro da 4.7 pollici di diagonale avrà una risoluzione di 960 x 1704 pixel e il peso complessivo di Apple iPhone 6 sarà di 113 grammi. Niente male.

Apple annuncerà al mondo l’esistenza di iPhone 6 a partire dal 9 Settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *