Arriva la LTE Advanced, l’Italia manda in pensione l’ADSL

Lte Advanced. L’Italia si sta preparando ad una grande svolta per la navigazione in rete. E’ previsto per gennaio 2015 l’arrivo di una nuova modalità connettiva chiamata LTE Advanced, la versione ultraveloce dell’attuale LTE.

Il prodotto è curato da Qualcom, la LTE Advanced è di solito chiamata 4G e viene definita da molti come il sostituto dell’ADSL. L’ADSL in sostanza va in pensione e verrà sostituita dalla 4G che si adatta meglio per la navigazione in Internet dei dispositivi mobile, infatti finora le principali modalità connettive erano studiate soprattutto per i computer desktop e al massimo i portatili o comunque una modalità di lavoro stabile e non in movimento.

lte-logo

La LTE Advanced permetterà di raggiungere velocità reale fino a 180 Mbit/s in download o per lo meno è questa la potenza promessa da TIM che ha iniziato a sperimentale tale nuova connettività a Torino insieme a Ericsson e Huawei. Ben 1000 comuni saranno pronti ad installare i nuovi router, infatti si soo resi disponibili alla sperimentazione e questo per favorire il più largo accesso alla banda larga.

La nuova rete, LTE Advanced è appositamente studiata per le nuove abitudini di uso della rete e anche dei computer o dispositivi mobili. In sostanza, si usano gli strumenti digitali sempre più per navigare in Internet, condividere video e altri elementi multimediali. Si scrive e si usano anche strumenti classici di ufficio, come i prodotti Office, ma questi poi hanno un salvataggio file sempre connesso ai cloud che stanno diventando i nuovi storage dei nostri computer.

Con una potenza che va dai 1800 ai 2600 Mhz, la LTE Advanced è studiata proprio per supportare un utilizzo così impegnativo del web, quindi consentire una navigazione in Internet Fluida e che consente di scambiare senza interruzioni video Full HDM immagini, file musicali e quant’altro. La LTE Advanced può raggiungere ben 300 Megabyte di velocità partendo da una base di 180 MB. Sia Tim che Vodafon stanno sperimentando tale nuova tecnologia che rappresenta in un certo senso anche il loro successo commerciale.

E l’Italia si appresta ad essere un ottimo terreno di sperimentazione per le nuove tecnologie digitali e le modalità connettive. In ITalia è stata condotta una ricerca all’interno di un progetto Global Tmt Research Center di Deloitte.

Gli italiani vengono definiti “Onnivori digitali”. L’indagine svolta tra marzo e aprile 2014 ha coinvolto 2.127 consumatori di tutte le aree geografiche e di tutti i gruppi di età. I dati rilevati sono questi, la televisione non attira più gli italiani peerché l’hanno sotituita con Internet, il 77% degli intervistati ha riferito di preferire la rete alla TV, ai libri, alla musica e ai quotidiani. La ricerca ha anche rilevato che l’85% degli intervistati possiede un dispositivo mobile (tablet o smartphone) che utilizza principalmente per Internet e chat, mentre il 77% delle persone che possiedono i computer ha detto di averlo portatile e con connessione sempre presente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *