Deframmentare Android, Guida

Girando qua e la sul vastissimo Play Store di Google, hai trovato tantissime applicazioni per poter deframmentare la memoria dei telefoni con a bordo il sistema operativo Android e vorresti capire come funziona realmente? Effettivamente i dubbi che girano intorno a tutto ciò sono davvero tanti.

Tornando a noi, nella seguente guida di oggi vediamo insieme come poter deframmentare Android, passaggi che si possono fare anche se nel settore vi intendete poco. O meglio, cerchiamo di farti capire se è utile usare queste applicazioni oppure no.

Deframmentare Android

Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, deframmentare Android significa riordinare i file presenti sulla memoria. Si tratta di un passaggio che per Computer è altamente consigliato, ma per uno smartphone con a bordo il robottino verde la cosa è identica? La risposta te la diamo subito, no. Deframmentare Android non solo risulta essere inutile ma può creare diversi danni al dispositivo. Questo perché su un prodotto come il tablet o il telefono non abbiamo di certo l’ hard disk ma schede di memoria normali, che hanno un tempo di accesso identico e per ordinare i file fanno tutto in maniera automatica.

Tuttavia, facendo un breve riepilogo, deframmentare Android è sconsigliato al 1000 per 1000. Da non trascurare il fatto che diverse applicazioni per permettervi di fare tutto ciò mettono a serio rischio la sicurezza. Scaricandole e di conseguenza installandole sul vostro smartphone, infatti, si da il consenso per fare l’ accesso alla cronologia della navigazione che avete fatto su Internet e i dati potrebbero finire in mani sbagliate.

Se hai capito, il consiglio è di starne alla larga. Siete d’ accordo con noi?

VIA

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *