Samsung Galaxy Note 4 avvistato sul sito di Samsung Mobile

Il Samsung Galaxy Note 4 è solo a pochi giorni dalla fatidica data di anuncio all’IFA di Berlino (importante fiera dedicata alla tecnologia che attira, ogni anno, visitatori da ogni dove), e tiene col fiato sospeso milioni di fans della casa sudcoreana sparsi per tutto il globo.

samsung galaxy note 4

Non mancano ulteriori indiscrezioni e rumors attorno al capostipite di tutti i phablet, Samsung Galaxy Note 4.

L’ultimo rumors in ordine cronologico risale a pochi istanti fa, e riguarda una frammento di codice UAProf trovato direttamente sul sito di Samsung Mobile. Diverse specifiche tecniche emerse nel corso dell’estate sembrano essere pienamente confermate dal seguente documento:

uap

Oltre alla nomenclatura del modello in serie SM-N920T, troviamo accreditato un display QHD a risoluzione 1440 x 2560 pixel. Eventualmente, la presenza nel Samsung Galaxy Note 4 di un processore con estensioni a 64 bit sembra piuttosto sicura.

Questi ultimi sprazzi di informazione, propedeutici alla presentazione vera e propria del device nel corso dell’IFA,  si aggiungo a quel che già sappiamo su Samsung Galaxy Note 4, che include un display con diagonale da 5.7 pollici, pieno supporto all’ host USB 3.0, la celebre S – Pen e una sensore di impronte digitali, ormai immancabile ammennicolo mutuato dalla moda Apple-like. Non mancherà il frequenzimetro cardiaco, già introdotto a partire da Galaxy S5.

Samsung Galaxy Note 4 sarà, inoltre, uno dei primi device ad essere commercializzati con la variante del nuovo fiore all’occhiello di Qualcomm, lo Snapdragon 805, che farà la sua primissima comparsa proprio con SM-N910S del Note 4. Nessuna novità sul fronte RAM, che dovrebbe ammontare a 3 GB DDR4. Lo storage (espandibile tramite MicroSD) avrà tagli da 16, 32 o 64 GB.

Il sistema operativo con cui uscirà Samsung Galaxy Note 4 sarà Android 4.4.4 ‘KitKat’.

Ci occuperemo personalmente di trasmettervi un reportage live direttamente dall’IFA di Berlino il 3 di Settembre. Restate sintonizzati sulla nostra frequenza d’onda, quindi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *