Vendite Samsung: Calo nel 1° Semestre del 2014

Negli ultimi anni le vendite Samsung sono risultate essere sempre tra le migliori, considerando tutti i produttori di smartphone, l’azienda era riuscita a superare numerose case produttrici pur partendo svantaggiata all’inizio dell’avventura Samsung Galaxy!

Quest’anno Samsung ha rilasciato, come sempre, una relazione finanziaria che riguarda le vendite dell’azienda coreana prodotte nel primo semestre del 2014 e i risultati che ne sono venuti fuori non sono così eccellenti come magari si poteva pensare.

Vendite Samsung

L’azienda coreana ha pubblicato il suo rapporto di gestione bi-annuale, che rivela i danni alla quota di mercato e alle vendite Samsung che la casa ha vissuto per tutta la prima metà dell’anno. Secondo questo rapporto, la quota di mercato globale nel 1° semestre è sceso dell’1.9 % rispetto al 1 ° semestre 2013: 26,8% contro 24,9%.

Le vendite Samsung hanno raggiunto un totale di 223.690.000 dispositivi mobili venduti, il che significa che ha portato “solo” 6,11 miliardi dollari d’incasso per l’azienda; è lecito ora interrogarsi su quali possano essere le cause di questa riflessione:

  1. sicuramente alcune aziende concorrenti che hanno sede in Cina riescono a produrre dispositivi con un costo di vendita più basso e con prestazioni per le quali gli utenti in genere si accontentano;
  2. Samsung ha particolarmente sofferto la perdita di vendite derivanti dal settore intermedio e di fascia bassa del mercato, risentendo specialmente la presenza di altri smartphone concorrenti venduti a prezzi inferiori e spesso con dotazione hardware superiore;
  3. Tolto il Samsung Galaxy S5 e il Note 3, la vendita degli altri dispositivi dell’azienda coreana risulta essere inferiore a molti altri terminali della concorrenza.

Samsung tenta di risollevare le sorti con le vendite del suo prossimo phablet top di gamma, il Samsung Galaxy Note 4, staremo a vedere se sarà proprio così, intanto aspettiamo il lancio previsto per il 3 settembre a Berlino.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *