Xiaomi MIUI 6: nuovo sistema operativo con più features e meno fronzoli

Xiaomi, come ampiamente preannunciato, ha svelato al grande pubblico la sua ultima fatica in campo software, più precisamente nell’area dei sistemi operativi, MIUI 6.

Xiaomi Mi 6

Xiaomi MIUI 6 è caratterizzato da un design fresco e minimalista, volutamente privo di fronzoli od orpelli grafici, poco utili all’utilizzo finale. I punti chiave di Xiaomi MIUI 6, messi in evidenza durante la presentazione, sono la sicurezza intrinseca e nuove funzionalità pensate per essere facilmente utilizzabili, senza lag di sorta.

Il sistema operativo si trova attualmente nella fase di beta testing (correzione di bug e test di stabilità), tuttavia Xiaomi assicura che farò presto capolino, in veste di aggiornamento, su tutti gli smartphone della gamma Mi 4 e Mi 3, addirittura potrebbero riceverlo dispositivi di altre case produttrici. Un altro punto saliente di Xiaomi MIUI 6 è, infatti, l’estrema flessibilità e interoperabilità.

Xiaomi MIUI 6 è caratterizzato da un approccio che punta tutto sulla familairizzazione immediata con le funzioni a disposizione dell’utente: secondo Xiaomi, non sarà necessario prendere confidenza con l’ambiente di utlilizzo del sistema operativo, chiunque potrà usarlo in scioltezza già dal primissimo utilizzo.

La combinazione cromatica elaborata dagli ingegneri cinesi gioca la parte da leone in Xiaomi MIUI 6: aspetto particolarmente ricercato del sistema operativo, la scelta dei colori funge da anti-stress, per non affaticare la vista. Le app sono colorate di bianco o grigio mentre le lettere accentate possono colorarsi di arancione, rosso e un intero spettro di altre tonalità. Si nota una carta somiglianza, nelle scelte stilistiche, con iOS 7 e 8, di casa Apple.

La app deputata a svolgere la funzione di orologio, ad esempio, ha un gradevole effetto-parallasse, mentre la rubrica è diventata più completa e facile da gestire: è possibile catalogare i numeri con un singolo passaggio. Anche la schermata di blocco e di notifica è stata ridisegnata completamente per essere più accattivante e intuitiva, riuscendo a raggruppare con criterio un numero più elevato di settaggi. Non ci resta che attendere la prima prova su strada del nuovo sistema operativo targato Xiaomi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *