Alcatel Pop Mega e Alcatel Pop Star, voglia di vintage tecnologico?

Alcatel Pop Mega è un phablet dotato di telefono aggiuntivo, si tratta di un modello che segue la tendenza della voglia dei telefoni grandi e che uniscono a sé i servizi di scrittura e lavoro di un tablet. PEr rendere più comodo l’utilizzo viene dotato di u n piccolo cellulare e noi andiamo a vedere adesso le caratteristiche di entrambi i dispositivi.

Iniziamo dal phablet Alcatel Pop Mega, da quello che abbiamo capito ha 6 pollici di diagonale con risoluzione QHD 960 x 540 pollici. Si tratta di un modello molto grande e non agevole per poter fare delle telefonate e forse per questo è stato dotato di un piccolo telefono il Pop Star che non è nulla di speciale e può sembrare un modello destinato a chi ama i cellulari dallo stile un po’ passato ma non molto con la tastiera e soltanto un piccolo supporto Bluetooth per connetterlo al phablet.

Alcatel Pop Mega

Tornando al phablet Alcatel Mega Pop supporta sistema operativo Android e anche il piccolo telefono definito anche Pop Star supporta la stessa interfaccia. Entrambi sono collegabili alla rete LTe 4G. Il materiale usato per entrambi i dispositivi è la plastica flessibile che rende questi dispositivi resistenti agli urti e non pesanti.

La creazione di un cellulare aggiuntivo al phablet Alcatel Mega Pop fa pensare alla risposta di un errore costruttivo da parte dell’azienda che ha creato un modello comunque difficilmente utilizzabile con una mano sola e quindi un po’ scomodo per tenerlo su durante le telefonate. Quindi il piccolo Alcatel Pop Star dotato di soli 4 pollici e 800×480 pixel di risoluzione creerà l’impressione di un utente davvero molto impegnato nel lavorare con il suo dispositivo grande e intanto tenere attaccato tra spalla e orecchio il cellulare.

Vediamo i prezzi di entrambi i prodotti, insieme vengono venduti ad un prezzo di 249 dollari totali, presi singolarmente invece i due modelli creano un costo leggermente più alto perché il telefonino viene venduto a quasi 149 dollari, insomma un costo eccessivo per un telefono che non ha nulla di che ed è chiaro che conviene riciclarlo con un phablet che è nella media come prodotto.

Fonte: Phonescoop (Foto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *