Android L è in fase di test su Nexus 4?

Il fatto che Google non abbia ancora rilasciato alcuna versione preliminare per sviluppatori di Android L su Nexus 4, non significa che i possessori del dispositivo debbano buttarlo via, bloccati su Android 4.4.4 KitKat‘.

Google-Nexus-4-1

Infatti, un paio di dipendenti di Google pare stiano eseguendo dei test approfonditi proprio su Nexus 4. Che cosa stia a significare la sigla “L” resta avvolto nel mistero: potrebbe stare per Lollipops, Lemon Meringue Pie, Lemon Cookies o qualsiasi altro dolce di origini anglosassoni possa iniziare con quella lettera dell’alfabeto.

Questa preziosa informazione è stata scoperta navigando tra i meandri del sito code.google.com, ivi compreso uno scambio epistolare tra due dipendenti di Google, che mette in luce senza dubbio l’esistenza di un progetto volto ad integrare Android L proprio su Nexus 4. Il nome in codice con cui Android L verrà letto dallo smartphone sarà “LRW52G“. A titolo puramente comparativo, Google Nexus 5 adotterà il numero di build “LRW66E“.

In fin dei conti, perchè mai Google non dovrebbe supportare Nexus 4 nella lista dei device di Android L? Dopo tutto, le soluzioni entry – level Android One rusciranno a gestire senza problemi Android L, e la distanza in termini di prestazioni da Nexus 4 è siderale.

Lo smartphone di casa Google può contare, infatti, su ben 2 GB di RAM veloce, una CPU di ultima generazione quad – core Snapdragon S4 Pro e un’ottima densità di pixel a schermo. Per non parlare del ‘fratello maggiore’, ovverosia Google Nexus 5, equipaggiato con un generoso Snapdragon 800 clockato a ben 2.3 GHz, 2 GB di RAM DDR3 e tutta la potenza necessaria a reggere il fantomatico Android L.

Forse, la motivazione per cui Nexus 4 abbia latitato così a lungo dalla lista ufficiale di dispositivi supportati da Android L è da ricercare nello scarso successo in termini commerciali, sebbene si tratti di una soluzione dalla comprovata bontà. Da qui, l’intento di Google di spingere le vendite del suo successore, il Nexus 5, in modo da rimediare alla cattiva performance di mercato, figlia di politiche di marketing poco aggressive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *