Apple collabora con American Express per il nuovo sistemi di pagamenti

Abbiamo visto negli scorsi giorni che dalla scheda madre presunta del nuovo iPhone 6 è emerso che il nuovo device di casa Apple potrebbe avere, per la prima volta, la tecnologia NFC per effettuare pagamenti direttamente dal dispositivo. Per utilizzare al meglio tale funzionalità, Apple deve utilizzare una piattaforma a cui “appoggiarsi”, e sembra che l’azienda californiana ha ottenuto un accordo di collaborazione con American Express per lo sviluppo di tale nuovo sistema.

iphone-pagamenti-mobile

Tale nuova piattaforma dovrebbe essere presentata nel corso dell’evento del 9 settembre, ma la stessa potrebbe non essere a disposizione nell’immediato, ma bensì richiedere qualche mese di tempo prima che la piattaforma per i pagamenti in mobilità possa nascere ed essere utilizzata.

Apple nel corso degli ultimi anni ha messo insieme molti tasselli utili alla realizzazione di un proprio servizio per i pagamenti, il database con milioni di utenti permette di dare alla società tantissimi dati relativi alle carte di credito degli utenti, l’introduzione del sistema di lettura delle impronte digitali Touch ID, avvenuta nel 2013 su iPhone 5S, permette un livello di sicurezza elevato per gli utenti.

Ora manca solo una piattaforma che gestisca tali pagamenti e l’introduzione della funzionalità hardware sui dispositivi, e proprio per quest’ultima necessità Apple sembra che possa presentare il suo primo device con chip NFC il prossimo 9 settembre, il nuovo iPhone 6.

Per capire se queste indicazioni saranno confermate, dovremo attendere l’evento Apple in cui l’azienda presenterà le novità in arrivo a partire dalle prossime settimane.

| via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *