Songs of Innocence: come cancellare album da iPhone?

Songs of Innocence: come cancellare album da iPhone? Durante la scorsa keynote di Apple, martedì 9 Settembre, i ragazzi di Apple insieme ai ragazzi degli U2, dopo la presentazione di iPhone 6, iPhone 6 Plus, Apple Watch e il nuovo sistema di pago Apple Pay, hanno avuto la bella idea di regalare a tutti gli utenti iTunes il nuovo album della rock band irlandese.

Fin qui tutto bene ma, tralasciando il problema che hanno avuto molti utenti a scaricare l’album “Song of Innonce”, esistono molti utenti a cui gli U2 non piacciono e che non avrebbero mai voluto il nuovo LP degli U2 tra i brani musicali della loro libreria. Nonostante ciò, essendo stato “un regalo quasi imposto”, l’album è disponibile a tutti gli utenti e in molti casi il download è partito in automatico.

Songs of Innocence: come cancellare album da iPhone?

Se sei uno di quei tanti utenti che non vogliono ascoltare  e tantomeno possedere l’album degli irlandesi tra le canzoni del tuo iPhone, iPod o iPad, ti lasciamo a continuazione le istruzioni da seguire per poter cancellare il nuovo LP degli U2. É importante sapere che una volta che lo avrai cancellato, il nuovo LP non sarà più disponibile e se mai lo vorrai scaricare di nuovo, dovrai pagarlo come se lo stessi comperando per la prima volta.

Tuttavia, fino al 13 Ottobre 2014, l’album sarà disponibile in forma gratuita su iTunes. Dopodiché l’album ritornerà ad avere il suo normale costo. In ogni caso, ecco le istruzioni per cancellare l’album dalla tua libreria iTunes:

  1. Andare al seguente indirizzo Web http://itunes.com/soi-remove;
  2. Dopo fare click su Remove Album;
  3. Conferma che vuoi eliminare il disco “Songs of Innonce” degli U2 dalla tua libreria;
  4. A questo punto dovrai inserire il tuo ID di iTunes e la tua password, le solite che usi su iTunes;
  5. A questo punto vedrai un messaggio che ti conferma che l’album è stato ritirato dalla tua libreria iTunes.

Se ti interessa sapere cos’altro è successo nello scorso keynote ti consigliamo i seguenti articoli:

FONTE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *