Il CEO Apple Tim Cook annuncia miglioramenti per la sicurezza di iCloud

Dopo la vicenda legata alle immagini rubate dagli account Apple di celebrità famose di Hollywood, per la prima volta entra in tale argomento anche il CEO Apple Tim Cook, il quale per smorzare i toni delle polemiche, e pur sottolineando che il problema non è legato ai server Apple ma ai singoli account iCloud, indica che l’azienda introdurrà dei miglioramenti relativi alla sicurezza del servizio cloud e degli Apple ID.

timcookceo-600x400miniatur

In un’intervista con il Wall Street Journal, Cook ammette che gli account iCloud di celebrità sono stati compromessi perchè gli hacker scoperto con metodi furtivi le domande di sicurezza per ottenere le loro password, o attraverso metodi di pishing. Ribadendo che nessun dato è stato estrapolato dai server Apple, Cook ha informato che arriveranno nelle prossime settimane dei miglioramenti alla sicurezza di iCloud.

Per capire meglio il sistema, vediamo come si comporta ora Apple con iCloud, l’azienda avvisa gli utenti via e-mail e tramite notifiche push quando qualcuno cerca di:

  • cambiare la password di un account,
  • ripristinare i dati di iCloud per un nuovo dispositivo,
  • quando un dispositivo accede a un account per la prima volta.

Il bug del servizio è che fino ad ora, gli utenti hanno ottenuto un e-mail quando qualcuno ha cercato di modificare una password o accedere per la prima volta da un dispositivo Apple sconosciuto, ma non ci sono notifiche per il ripristino dei dati di iCloud.

Vediamo ora come Apple intende migliorare il sistema, con il rilascio di iOS 8, la verifica in due passaggi riguarderà anche l’accesso agli account iCloud da un dispositivo mobile. Apple ha detto che la maggioranza degli utenti non utilizzano la verifica a due passaggi, quindi nelle prossime settimane verranno invitati a mezzo mail ad accedere a tale procedura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *