iPhone 6 messo a nudo: svelati i costi di produzione

Sulla scia del trattamento chirurgico operato da iFixit la scorsa settimana, Apple iPhone 6 (variante Plus compresa) è diventato oggetto di una nuova, più dettagliata, analisi, a partire dal disassemblamento dei suoi componenti. Eseguita dalla società di ricerca HIS, l’indagine ‘a cuore aperto‘ rivela tutte le stime circa i costi di produzione dei due smartphones, così come i margini di profitto che, complessivamente, offrono.

iphone 6 teardown
Partiamo da Apple iPhone 6, nella versione con memoria da 16GB di taglio: il costo di produzione complessivo della componentistica si aggira sui 200 dollari, manodopera compresa, mentre il modello che implementa 128 GB di storage integrato viene prezzato, ad Apple, 247 dollari. Per quel che riguarda il fratello maggiore di altissima gamma, ovvero iPhone 6 Plus, bisogna mettere insieme rispettivamente 216 dollari per il modello da 16GB e 263 dollari per la versione da 128 GB.

I margini di profitto della sesta generazione di iPhone sono stimati in circa il 69%, per i modelli di dispositivo da 16 GB. Le versioni top di gamma da 128 GB di storage riescono a fare leggermente meglio, potendo garantire un flusso di cassa pulito leggermente superiore, ossia il 70% di margine.

Il componente più costoso del iPhone 6 e iPhone 6 Plus è, senza alcun dubbio, l’importante e ricercatissimo display. Realizzato congiuntamente da LG Display e Japan Display, il pannello LCD a matrice attiva costa 45 dollari per l’iPhone 6, e 52,50 dollari per l’iPhone 6 Plus. Il trattamento per renderlo infrangibile ad opera di Corning, denominato Gorilla Glass 3, ricopre lo schermo di entrambi i modelli.

Il processore multipurpose A8 con tecnologia produttiva a 20 nanometri ingenerizzato da Apple e prodotto da TSMC, affiancato da un co-processore, costa circa 20 dollari. Apple, in passato, ha affidato al suo rivale storico Samsung la produzione dei processori centrali di iPhone e iPad.

Il partner tecnologico NXP Semiconductors è deputato della fornitura del chipset NFC, implementato su tutta la gamma di iPhone 6. Il costo di fabbricazione di tutti i sensori integrati su iPhone 6 ammonta a 22 dollari, per ambedue i dispositivi. Ecco spiegato il motivo per cui Apple sia l’azienda con più ricavi e più liquidità al mondo, con questi margini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *