MicroMax Canvas A1 con Android One: ecco i primi risultati sull’autonomia

MicroMax Canvas A1 è uno dei 3 Android One che sono stati presentati di recente in India, stiamo parlando di 3 smartphone che in fin dei conti hanno una scheda tecnica davvero molto simile, ma che dal punto di vista estetico cambiano un po’.

Della scheda tecnica ne abbiamo già parlato, ma ora ecco che sul Web spunta un test per quanto riguarda l’autonomia di questo smartphone che non è proprio eccitante, ovvero, la durata è si nella media, ma ci saremmo aspettati di meglio dato il SoC che su tutti i smartphone dual-sim cinesi si è sempre dimostrato molto molto economico in termini di consumi energetici.

 MicroMax Canvas A1

Oltre a questo la scheda tecnica comprende 1GB di RAM (che anche questo doveva beneficiare ad abbassare un po’ i consumi), uno schermo da 4,7 pollici con una risoluzione di 854 x 480 pixel con tecnologia IPS che quindi dovrebbe beneficiare la luminosità sotto alla luce diretta del sole, fotocamere rispettivamente da 5 megapixel per quanto riguarda quella principale e da 2 megapixel per quanto riguarda quella frontale, interessante anche il fatto di come questo smartphone nonostante il prezzo abbia anche una fotocamera anteriore.

Leggi anche: Karbon Sparklee V: ecco il primo smartphone Android One

L’autonomia, come possiamo vedere da questi screenshots non è proprio il massimo ma comunque ci fa capire come questo smartphone ha dei consumi nella media, probabilmente Kitkat a bordo ha ancora bisogno di qualche ottimizzazione, ma comunque stiamo parlando di un buon risultato, ovviamente dobbiamo anche vedere un po’ lo smartphone com’è stato utilizzato, quindi è poco attendibile, ma comunque 4 ore di schermo su 10 ore di utilizzo comunque non è per niente male, sarebbe praticamente lo stesso tempo corrispondente ad una giornata lavorativa.

Insomma, il risultato è nella media per quanto riguarda MicroMax Canvas A1 , ma non è molto attendibile, questi screenshots servono più che altro per avere un idea su quanto è in grado di fare questo dispositivo, voi che ne pensate?

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *