Vetro Zaffiro VS Gorilla Glass: Il confronto in un video

Vetro Zaffiro VS Gorilla Glass: Il confronto in un video – Negli ultimi mesi abbiamo sentito parlare molto sul cristallo di zaffiro o vetro zaffiro. Si crede che Apple stia cercando la forma di integrare questo materiale nei suoi dispositivi dato che sta collaborando con aziende specializzate in questo materiale. Voci di corridoio dicono che iPhone 6 potrebbe avere lo schermo protetto dal cristallo di zaffiro, ma che differenza c’è tra il cristallo di zaffiro e il Gorilla Glass, materiale usato da Apple fino ad ora?

I ragazzi di uBreakiFix, un sito specializzato in riparazioni, ha creato un video dove confronta questi due materiali per fare un po’ di luce su questa questione che a molti interessa: il Cristallo di Zaffiro è davvero meglio del Gorilla Glass?

Vetro Zaffiro VS Gorilla Glass: Il confronto in un video

Grazie al video da loro pubblicato, possiamo vedere che il vetro zaffiro è più resistente a graffi e cadute, è quindi evidente che si tratta di un materiale molto più adatto per gli smartphones, tablets o dispositivi indossabili che abbiano un display. L’unico problema è il costo che sarebbe davvero molto alto, dato che i costi di produzione del vetro zaffiro farebbero decollare il prezzo finale del dispositivo. É questo il motivo per il quale si pensa che Apple stia ancora lavorando su questo materiale al fine di trovare un metodo per abbassare i costi di produzione. Ecco il video Vetro Zaffiro VS Gorilla Glass!

Le voci di corridoio che sono giunte fino a noi, dicono invece che solo il modello da 5,5 pollici avrà il vetro zaffiro mentre altre voci dicono che lo avranno solo i modelli con maggiori capacità di memoria. Le ultime voci dicono anche che il vetro sarà utilizzato solo es esclusivamente per iWatch (qualcosa di abbastanza logico tenendo in considerazione le maggiori necessità di resistenza.

Sia quel che sia, dovremmo aspettare ancora poco per sapere se iPhone 6 avrà equipaggiato o meno il vetro zaffiro. Il 9 Settembre è alle porte e tu cosa ne pensi?

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *