Come registrare lo schermo di iPhone e iPad su Yosemite grazie a QuickTime

Tra le nuove funzioni che Apple ha introdotto sul nuovo sistema operativo OS X Yosemite, ne troviamo anche una molto utile che ci serve per registrare lo schermo del proprio iPhone o iPad senza più bisogno del jailbreak o di programmi esterni. Il tutto potrà essere fatto semplicemente collegando il proprio device la Mac e utilizzando QuickTime.

quick-time-registrazione-schermo

Tale funzionalità è stata pensata per gli sviluppatori che potranno così portare su iTunes brevi video dimostrativi delle loro applicazioni senza dover ricorrere a software esterni, oppure se volete mostrare un momento di gioco ad un amico, guide o qualsiasi altra cosa. Ecco cosa è necessario per registrare lo schermo del tuo iPhone, iPad o iPod su iOS 8:

  • Un Mac con OS X Yosemite,
  • Un dispositivo iOS con iOS 8 o versioni successive,
  • Cavo Lightning che viene fornito da un paio di anni ad oggi nelle confezioni dei vostri device mobili.

Vediamo di seguito la procedura passo a passo:

  • Collegate il vostro iPhone, iPad o iPod touch al Mac tramite un cavo Lightning,
  • Aprire l’applicazione QuickTime presente nella cartella applicazioni del vostro Mac,
  • cliccate ora sulla voce File e successivamente su registrazione nuovo filmato,
  • avrete ora accesso alla finestra di registrazione, potrete vedere una piccola freccia con menu a discesa di fronte al pulsante di registrazione. Cliccate su tale freccia e selezionare il vostro iPhone,

quick-time-registrazione-schermo-2

  • cliccate sul microfono del vostro iPhone o iPad se volete che il video contenga anche i suoni o musiche in uscita dal device iOS,
  • per far partire la registrazione cliccate sul pulsante rosso registra, una volta completata la registrazione cliccate sul pulsante di fine registrazione ed il gioco è fatto.

Ora potrete salvare il vostro video su una cartella del vostro Mac e poi effettuare tutte le modifiche o condivisioni che volete come effettuate normalmente con i normali video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *