MediaTek ha in cantiere 2 CPU Octacore a 64 bit per il 2015

All’inizio di quest’anno, il secondo più grande produttore di System On A Chip (SoC) al mondo dopo Qualcomm, MediaTek, ha ritoccato al rialzo le proiezioni di vendita: il colosso cinese conta di spedire il doppio dei chipset pienamente supportanti le nuove reti a banda ultralarga 4G di Categoria 6, entro la fine del 2015.

MediaTek ha in cantiere 2 chip a 64 bit

Il produttore di hardware sta disputando una partita senza esclusione di colpi col suo rivale storico e più agguerrito, ovverosia Qualcomm, il quale siede comodamente in cima alla catena alimentare dei produttori di System On A Chip, e rappresenta ancora oggi la scelta più gettonata quando si parla di device di fascia alta, dalle parti degli ‘enthusiast‘.

MediaTek ha, dalla sua, parecchie frecce al proprio arco e può insidiare pericolosamente il dominio di Snapdragon e Krait, sviluppando stoicamente soluzioni d’avanguardia sempre più sofisticate. E, parlando di piani futuri, MediaTek ha presentato, giusto poche ore orsono, la roadmap per il 2015, infarcita di nuove proposte con architettura a 64 bit Octacore per la fascia di mercato mainstream.

Tra tutti i SoC in cantiere, il più interessante è sicuramente MediaTek MT6753. Il chipset in questione dovrebbe fare la sua comparsa sui primi dispositivi a partire dalla seconda metà del 2015.

Questo nuovo pargolo di silicio succederà al flagship octa-core dell’azienda denominato MT6752. Al suo interno trovano posto i già noti Cortex A53 in configurazione a 8 core sebbene la loro frequenza operativa sia di poco inferiore agli 1,7 GHz di MT6752: quattro degli otto cores di MT6753 operano a 1.3 GHz, mentre il resto della mercanzia sale a 1.5 GHz. A parte la diversa velocità di clock, il nuovo chipset è, tutto sommato, piuttosto simile al suo predecessore: la GPU rimane invariata, ossia il buon vecchio ARM Mali T760, e anche l’ISP (processore del segnale di immagine) non è dissimile, con supporto fino a 16 MegaPixel per quel che riguarda il comparto fotografico.

Ma ciò che differenzia sostanzialmente MT6753 da MT6752 è l’estensione del supporto ad ancora più bande 3G e 4G, ivi comprese le reti alternative CDMA2000 1x e EVDO Rev A.

MediaTek MT6753 avrà anche una variante edulcorata, che prende il nome di MT6753M, la quale supporta i display qHD (540 x 960 pixel) e non va oltre gli 8 MegaPixel di risoluzione del sensore fotografico.

Senza ombra di dubbio, i due chipset andranno ad occupare i socket degli smartphone entry-level di livello superiore e quelli di fascia media, in cui MediaTek ha una presenza notevole, molto vicina alla supremazia. Nessuna parola è stata spesa, tuttavia, sull’eventuale supporto ad Android 5.0Lollipop‘, e sarebbe un vero peccato non trovarlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *