Nexus 6 avrà una variante dell’active display di Moto X

Nexus 6: torniamo a parlare di questo dispositivo e sopratutto torniamo a parlare per via di una funzionalità davvero molto interessante, pensavamo che questo dispositivo fosse solamente di casa Google, ma a quanto pare anche a livello software è presente lo zampillo di Motorola, ma è presente in positivo, infatti in questo dispositivo (e forse anche su tutti i smartphone che avranno l’update ad Android Lollipop) avremmo la possibilità di utilizzare una variante dell’active display, una variante davvero interessante.

Nexus 6

Questa funzionalità si poteva scoprire anche prima semplicemente andando sulla pagina della descrizione di questo nuovo Nexus 6, c’è proprio scritto la differenza di autonomia che si ha con questa funzionalità e a quanto pare utilizza tantissime risorse, di fatto da 330 si scende a 250 ore di standby che non è affatto poco, ma la batteria comunque dovrebbe garantire un giorno pieno di utilizzo.

Display-Ambient-282x470

La funzionalità varia un po’ rispetto a quella di Motorola, sembra più una rivisitazione, ma questa stessa funzionalità potrebbe arrivare su tutti i dispositivi, di fatto la notizia è semplicemente trapelata all’interno della ROM del Nexus 4, e in quel caso non abbiamo uno schermo Amoled come nel caso del Nexus 6, è anche vero che se riceviamo molte notifiche e il nostro smartphone non ha uno schermo Amoled la batteria calerà in modo drastico, questo perché come sappiamo gli Amoled sulle schermate nere spengono i Pixel.

Leggi anche: Nexus 6 VS Samsung Galaxy S5: il confronto

Questa è davvero una funzionalità interessante, e sopratutto rende questo Nexus smart senza che ci facciamo il root all’interno, cosa che sarebbe stata praticamente obbligatoria.

Via

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *