OnePlus pubblica il video di resistenza del suo One

OnePlus One è lo smartphone impossibile da acquistare, almeno che non vi mettiate l’animo in pace e aspetterete ottobre quando ci sarà un nuovo sistema di vendite che si baserà sui preordini e potrebbe portarvi un po’ più di fortuna, anche se in fin dei conti in quel periodo ci sarà anche One 2.

OnePlus

Del resto, conoscendo OnePlus, non poteva rimanere in silenzio di fronte a tutti i band test che abbiamo visto in questi giorni, di fatto subito dopo il Keynote e l’arrivo di Apple iPhone 6 e 6 Plus, vedendo che applicando una pressione ai bordi del 6 Plus questo si piegava, la rete è andata in tilt e ci sono persone che iniziano a flettere i loro device per vedere quanto sia resistente o meno.

Ma OnePlus ha deciso di fare le cose in grande per questo: di fatto sembra che abbia creato una specie di catena di produzione proprio per effettuare questi test a questo interessante dispositivo che nonostante il suo prezzo davvero molto contenuto ne è uscito praticamente indenne.

Il test è davvero molto interessante, e propone dei passaggi che possono far pensare davvero a quanto sia resistente questo dispositivo, ovviamente il fine di questi test è dimostrare che lo smartphone è resistente, ma non vi aspettate che abbia la stessa resistenza dalle cadute di un Nokia 3310.

Ora vi lasciamo alla lista dei test che sono stati fatti e al video che vi mostra come il dispositivo si comporta in questi test.

  • 1000 simulazioni di pressione centrale dovuta alla seduta con un peso di ben 25KG
  • 40.000 cadute dall’altezza di qualche decina di centrimetri
  • 15o cicli di continue cadute dall’altezza di un metro
  • 1,2 metri di caduta con due impatti per ogni superficie
  • 3000 colpi in ogni direzione al connettore USB inserito
  • 10.000 serie di collegamenti/scollegamenti del connettore USB
  • 30.000 serie di collegamento/scollegamento Jack audio
  • 10 minuti di esposizione sotto alla pioggia
  • 4 ore di esposizione al calore di 55 gradi centigradi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *