Riallocazione dinamica delle partizioni su HTC Pico

Tempi duri per alcuni vecchi dispositivi. Seppur ancora perfettamente funzionanti, col tempo non ricevono più aggiornamenti e difficilmente riescono a stare al passo con le varie versioni di Android.

Spesso non è neppure un vero e proprio problema di hardware a limitarli, ma una mera scelta dell’azienda che decide di dismetterne il supporto.

HTC Pico

E’ così che spesso terminali di questo tipo trovano spazio per gli aggiornamenti con rom custom o kernel ad hoc, dimostrando che le capacità di calcolo per supportare il nuovo sistema operativo ci sono tutte.

Uno dei problemi di alcuni dispositivi, come il Motorola Defy o l’HTC Pico, è il partizionamento della memoria interna che non permette l’installazione di rom più grandi nonostante vi sia la potenziale capacità necessaria.

Per risolvere è stato rilasciato uno script per il Motorola Defy, che allarga la partizione /system permettendo così l’installazione di rom moderne.

Per l’HTC Pico ci si è mossi nella stessa direzione. L’uso di una una TWRP modificata, compatibile con kernel e rom in uso, difatti, permette di lavorare su dispositivi NAND che non hanno tabelle di partizioni separate (sbf, PIT, etc), come vecchi Sony o HTC, estendendo la partizione /system.

Ma non sempre è facile, talvolta, come nel caso del Pico, vi sono troppe varianti diverse in circolazione il che rende difficile trovare un metodo universale.

Per ogni informazione vi consigliamo di seguire il thread su XDA proprio dedicato al caso HTC Pico, in questi giorni, infatti, il thread sta ricevendo numerosissimi spunti che potrebbero aiutarvi nello sviluppo di uno script ad hoc anche per altri modelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *