Samsung Galaxy Note 4 a 769 euro: ecco le caratteristiche complete

Samsung Galaxy Note 4 è il phablet protagonista delle notizie di questi giorni insieme agli altri due modelli competitor, Nexus 6 e iPhone 6 Plus.

Al centro delle analisi di questi giorni c’è la grandezza dei nuovi dispositivi, come questa stia incidendo sulle scelte produttive delle varie società, come ci possa essere una sorta di passaggio generazionale tra le varie tecnologie, in realtà è anche molta questione di gusti e tendenze del momento ma anche di evoluzioni delle funzionalità che i medi dispositivi mettono a disposizione per essere utili e comodi nell’utilizzo.

Samsung-Galaxy-Note-4-offerte-operatori-specifiche-tecniche-e-caratteristiche-2

Il Samsung Galaxy Note 4 come sappiamo nel nostro paese costa 769 euro, il Nexus 6 ha più o meno lo stesso prezzo e poco più e poco meno anche l’iPhone 6, la scelta di affiancare questi phablet con altre versioni più piccole ed economiche serve proprio a non limitare il mercato, ma sappiamo che l’alto costo che sempre innesca polemica è solo di lancio e di visibilità con il tempo viene ammortizzato da offerte e promozioni, magari legate ad abbonamenti di telefonia.

Il Samsung Galaxy Note 4 concentra il meglio del meglio della tecnologia costruttiva di Samsung e infatti troviamo ad esempio un evoluto display Super Amoled, tecnologia a strati costruttiva che ormai è una caratteristica tipica della gamma Galaxy, aspettando che Samsung adotti un’altra metodologia di impianto degli schermi. Il display è da 5.7 pollici e ha risoluzione 2560×1440 pixel.

 

Come processore troviamo il Soc Qualcom Snapdragon 805 da 2.7 GHZ, per le memorie troviamo 3 giga di Ram, spazio di archiviazione nelle versioni 32 o 64 GB, il tutto espandibile con micro SD per accogliere le foto della fotocamera posteriore da 16 megapixel e anteriore da 3.7 megapixel, quindi due senori che inseriscono il nuovo dispositivo nell’elenco dei top di gamma tra i Galaxy. Il phablet viene accompagnato dalla S-Pen, un supporto all’uso davvero importante e che trasforma il dispositivo in un quaderno di carta, la capacità touch sense e gesture di questo phablet permettono davvero molte funzionalità.

Adesso tra Samsung e Apple ci si batte sui servizi di pagamento e se Apple in questi giorni è al centro dell’attenzione per il suo Apple Pay e il sensore ID Touch, anche Samsung non viene da meno in quanto il sensore di riconoscimento impronta digitale di cui è dotato il Galaxy Note 4 consente di effettuare pagamenti sicuri grazie ad un accordo siglato con PayPal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *