Samsung segna nuovo record di velocità: 1.2 Gbps sotto rete 5G

Mentre i carriers delle telecomunicazioni di tutto il mondo si stanno scervellando per migliorare i propri servizi sulla rete 4G LTE, c’è chi è avanti e sta già testando approfonditamente l’avvenieristica rete di quinta generazione 5G, parliamo naturalmente di Samsung.

Samsung 5G

D’altronde, questo è il bello della tecnologia, guarda sempre avanti verso nuovi orizzonti. In questo momento, la guerra tra aziende specializzate in telecomunicazioni è appena agli albori in quanto la prossima generazione di servizi wireless non ha ancora maturato standard definitivi, quindi la partita è aperta.

Samsung è sicuramente tra i primi della classe e ha messo la firma su un potenziale protocollo proprietario universale di comunicazione sulla rete dati 5G, in grado di garantire prestazioni senza precedenti – anche viaggiando in auto a velocità sostenute. Come ben sappiamo, Samsung garantisce velocità stratosferiche fino a 7.5 Gbps tra due punti in posizione stazionaria, ma quali prestazioni raggiungerà il collegamento 5G se il dispositivo ricevente è in movimento? Neanche a dirlo, Samsung ha pensato anche a questo durante i suoi test, dal momento che la mobilità rappresenta praticamente la norma nelle grandi città, dove non ci si ferma un secondo, tra affollate metropolitane e veloci raccordi stradali.

Per concretizzare il nuovo record, Samsung ha affittato una pista equipaggiando una speciale vettura con sensori e ricevitori conformi alla rete 5G, guidando attorno al tracciato alla velocità di marcia pari a 110 km/h (62 miglia orarie): la portata del trasferimento dati così ottenuta ha toccato i 150 Megabyte al secondo (circa 1.2 Gbps) sul collegamento 5G.

Tale mostruosa velocità, mantenuta stabile e ininterrotta lungo tutto l’arco del test su pista, ha reso all’azienda sudcoreana il primato mondiale velocistico e tecnologico, approntando la leadership nella defizione del futuro standard di comunicazione 5G. Samsung, dal canto suo, accredita alla prodigiosa frequenza di 28GHz il raggiungimento della vetta.

Solitamente, a frequenze così elevate il segnale ha una durata di pochi istanti, ma Samsung afferma con sicurezza che, grazie alla tecnologia sviluppata in seno denominata “Array Hybrid Adaptive Technology“, è in grado rendere disponibile questa enrome frequenza anche per distanze molto più lunghe. Samsung ricorda inoltre che le aspetta ancora parecchio lavoro prima che lo standard 5G diventi effettivo e disponibile per i consumatori.

È possibile visionare i test condotti da Samsung con i vostri occhi guardando il video di seguito allegato. E no, non è un film di fantascienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *