Tremila Galaxy S3 Neo donati per combattere l’ebola

Samsung ha annunciato la decisione di aiutare le Nazioni Unite nella lotta contro il virus Ebola donando 3.000 smartphone Galaxy S3 Neo (del valore di circa 1 milione di dollari). Gli smartphone donati, fatti pervenire tramite l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umani, saranno recapitati in 60 strutture sanitarie dislocate in Guinea, Liberia e Sierra Leone , ovvero i tre paesi africani che attualmente devono affrontare la peggiore epidemia di Ebola della storia.

samsung_galaxy_s3_neo
Come detto, tutti i 3000 smartphone consegnati sono Galaxy S3 Neo. S3 Neo è un aggiornamento del Galaxy S3, modello top di gamma lanciato nel 2012 e, anche se non offre le caratteristiche migliori dei modelli più recenti, è ancora uno smartphone di assoluto valore che, per l’utilizzo proposto, fa assolutamente il suo degno lavoro.

A beneficiare della corposa donazione sarà innanzitutto il personale medico che potrà così utilizzare gli smartphone per le comuni funzioni di chiamata e messaggistica e potrà avvalersi dell’app sviluppata delle Nazione Unite chiamata Smart Health Pro per raccogliere i dati medici dei pazienti. Gli stessi pazienti avranno un Galaxy S3 Neo per poter contattare le loro famiglie nel periodo di degenza. Samsung segnala che tutti i dispositivi donati saranno distrutti dopo il termine dell’epidemia di Ebola (si spera molto presto).

Samsung ha inoltre dichiarato che si impegnerà a fornire sostegno finanziario per l’acquisto di tute Hazmat in Ghana e la distribuzione di disinfettanti per le mani nella Repubblica Democratica del Congo, Inoltre è stata annunciata anche l’attivazione di un servizio chiamato “SMS Ebola”, al momento però previsto solo in Sud Africa.

fonte: Samsung tomorrow
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *