Windows 10, quando il cambiamento è più veloce di numeri e brand (approfondimento)

Windows 10 al posto di Windows 9 e al momento abbiamo due versioni di sistemi operativi differenti, Windows 8 per i computer desktop e il Windows 8.1 per i dispositivi mobile. Ormai il giovedì o il martedì degli aggiornamenti era una tappa fissa e si attendevano i grandi cambiamenti sia di Windows 8 sia di Windows 8.1, alcune novità sono arrivate ma non quell’aggiornamento tanto trattato dai rumor che avrebbe determinato la vera differenza tra un giorno e l’altro dello stesso sistema operativo.E’ che in realtà il mondo informatico e digitale è in piena rivoluzione e non riesce nemmeno con le parole, i brand e i numeri a stare dietro a sé stesso, siamo passati in pochi anni dall’uso quotidiano del computer fisso in casa e negli uffici, alla versione di movimento di questi come portatili e mini portatili, alle tavolette senza tastiera che diventano sempre più piccoli fino a confondersi con gli smartphone.

Due sistemi operativi, due modalità di programmazione, l’esigenza di rimanere a galla in un mercato sempre più agguerrito sia a livello produttivo che a livello di programmazione e l’esigenza di unire in un’unica soluzione per migliorare la flessibilità e risparmiare sulla produttività, scelta che ha però ha a sua volta costi umani e ancora si parla del taglio di risorse umane fatto da Microsoft a seguito della sua nuova strategia produttiva.

1412149501_windows-10-rett-1280x628 Windows 9 doveva essere il nuovo sistema operativo universale, adatto per PC o portatili, tablet e smartphone, tutti dispositivi che adesso si sono uniti in nuovi tipi di strumenti, chiamati convertibili e che grazie alla sensibilità touch elevate e tecniche costruttive avanzate diventano da strumento unico a tre differenti strumenti: computer, tavolette e smartphone. In questa integrazione sempre più evoluta Microsoft ha chiari gli obiettivi da raggiungere e gli elementi su cui deve lavorare e battezza una nuova generazione della sua infrastruttura principale saltando un numero e partendo direttamente da Windows 10, che doveva essere anche chiamato Windows One, che racchiude tutte le principali novità e caratteristiche di cui abbiamo parlato nei precedenti articoli e che riflettono le nuove esigenze richieste dalla clientela: strumenti utili in un’unica soluzione al lavoro, al divertimento, alle relazioni o comunicazioni, alla richiesta di informazioni geolocalizzate e istantanee (Internet più mappe interattive vocali). Allo stesso tempo però, si richiede un ambiente di navigazione che comunque conservi alcuni elementi a cui siamo abituati come il menù Start e la presenza di icone la cui assenza non era stata molto ben digerita per gli ultimi sistemi operativi caratterizzati dalla struttura a quadrati. Approfondimento: Windows 9 a settembre, come affronterà l’evoluzione del mercato PC? – Uno e trino: Windows 9 sarà per computer, tablet e smartphone 1412149515_Tech-Preview_Three-program-snap-and-suggestions-500x281   Ed ecco in breve che riportiamo le novità essenziali di Windows 10 di cui si prevede l’arrivo nei prossimi mesi e forse proprio per l’inizio del 2015. Innanzitutto la presenza del menù Start con un pulsante di avvio presente anche sugli smartphone. Struttura a piastrelle ridimensionabili con collegamento immediato ai documenti preferiti dell’utente e alle impostazioni del PC. Applicazioni universali eseguibili anche da desktop. Sistema Multitaking evoluto grazie anche alla presenza di Desktop virtuali, Snap Assist, barra di navigazione che consente di passare da un dispositivo all’altro nei convertibili. Proprio come ha detto l’Executive Vice President, Operating Systems Group di Microsoft: “Windows 10 rappresenta il punto di partenza per la nuova generazione di Windows, che abilita nuove esperienze che consentano ai consumatori di abbracciare nuove modalita’ di lavoro, gioco e comunicazione”. Ed è proprio l’utilizzo professionale e comunicativo al centro degli importanti cambiamenti effettuati da Microsoft. Le aziende che utilizzeranno Windows 10 si troveranno con dispositivo evoluto nel sistema clud e gestione dati, nella protezione delle informazioni e delle identità, nella conservazione di dati e programmi durante gli aggiornamenti in un sistema unico che consentirà di risparmiare i costi di utilizzo tra un dispositivo e l’altro. Ulteriori approfondimenti: Presentato Windows 10 – Ecco le Novità: Ufficiale la Data di Rilascio Entro Fine 2015

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *