Apple Beats in iOS, dal rilancio del servizio di musica streaming all’aumento delle vendite iTunes

beats-e1356003850683L’unione di Beats con iTunes è sempre più vicina, Apple porterà intanto Beats su ogni iPhone, infatti il servizio di musica sarà inserito nel sistema operativo iOS nel 2015. Apple punta molto sul servizio musicale streaming e per questo vuole portare l’abbonamento Beants nel sistema operativo iOS per facilitare la sua fruibilità sull’iPhone 6. La notizia è stata riportata dal Financia Time che ha citato alcune fonti interne che hanno chiarito che il passaggio sarà completato da marzo. Apple intende capitalizzare l’acquisizione di Beats, realtà acquisita lo scorso anno a tre miliardi di dollari. Introducendo il servizio di musica streaming negli iPAd e negli iPhone si darebbe uno scacco a Spotify, Apple infatti aveva precedentemente annunciato l’intenzione di creare abbonamenti specifici per le famiglie. Si parla poi da tempo dell’unione di Beats e iTunes, a riguardo il Financial Times non ha rilasciato informazioni ulteriore ma sempre da Apple sappiamo che sarebbe la mossa giusta per rilanciare iTunes soprattutto nel settore musicale dato che quest’anno ha registrato un calo di vendite record di quasi il 30%.

In realtà anche il servizio Beats ha bisogno di un rilancio importante, perché se è vero che le famose cuffie rappresentano un fiore all’occhiello per l’ascolto della musica è anche vero che il servizio di streaming ha registrato un cammino incerto tra lo scetticismo di Wall Street alla notizia dell’acquisizione e alcuni problemi legali riguardo i brevetti. Tim Cook però era sicuro della strategia e dell’investimento e lo si legge bene in una lettera inviata ai propri dipendenti.

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *