Cyanogen in rotta di collisione con OnePlus

Dopo il grande successo di OnePlus one in terra d’oriente, sembra incrinarsi il rapporto tra Cyanogen Inc e l’azienda cinese produttrice dello smartphone. Quello sta succedendo nelle ultime ore ha dell’incredibile, con un botta e risposta da entrambe le parti, che fa pensare sempre più ad un divorzio imminente.

brand_reveal_5-620x411 definitivo

Dopo l’accordo stipulato i giorni scorsi tra Cyanogen Inc e Micromax , i vertici di OnePlus sono stati costretti a rinviare la diffusione del loro top di gamma nel mercato indiano. Nel suddetto accordo, Cyanogen si è impegnata  per avere l’esclusiva della sua ROM solo sui dispositivi prodotti dall’azienza indiana Micromax , impedendo così il commercio del OnePlus One. Stando alle ultime indiscrezione infatti, OnePlus aveva intenzione di vendere il suo “flagship killer” nel mercato indiano già dal 2 Dicembre commercializzandolo, anche tramite lo store Amazon indiano, con l’ormai conosciuta Cyanogenmod 11S, e non con la Color OS ( ROM proprietaria, diffusa in cina ).

leggi anche =>  Micromax Canvas 5 il cyanogen Phone a 280€

Sebbene da un lato Cyanogen Inc ha voluto dare agio ad una sana concorrenza installando il proprio sistema operativo su smartphone diversi, dall’altro, ha limitato le vendite del One, in un mercato, come quello indiano, in gran crescita sul piano tecnologico ( questo non farà di certo bene alle casse dell’azienda cinese). Lo sconcerto e la delusione sono ben visibili anche nelle parole di Carl Pei, cofondatore di OnePlus, che ha dichiarato “Non possiamo spiegare le decisioni di Cyanogen perché neanche noi le comprendiamo pienamente. Possiamo tuttavia spiegare esattamente come continueremo ad offrire ai nostri fans indiani una splendida user experience ed il supporto a questo dispositivo”. Ecco la soluzione quanto meno “drastica” di One Plus: creare un firmware proprietario interno (  basato su Lollipop! ) per distaccarsi, definitivamente, dal software di Cyanogen.

id381349 definitivo

 

Non sappiamo quale sia il futuro, di quella che sembrava la più bella storia d’amore per gli amanti del modding, fatto sta che il One potrebbe, a breve, non ricevere più aggiornamenti OTA da parte di Cyanogen Inc, almeno sul mercato indiano. Ci toccherà aspettare il prossimo flagship-killer 2 per capire quali sono le ripercussioni di questa “telenovela”, magari senza inviti!

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *