Facebook at work, il social apre anche alle aziende

Secondo indiscrezioni riportate dal Financial Times, Mark Zuckerberg ed il suo gruppo di sviluppatori, starebbe lavorando ad un nuovo progetto denominato Facebook at work, un social network, simile a quello attuale che tutti conosciamo, ma dedicato al mondo delle aziende e dei professionisti.

Facebook messenger

Facebook at work permetterà ai lavoratori  di chattare e collaborare con professionisti esterni, condividendo il materiale aziendale che verrà messo in una sorta di archivio cloud sempre accessibile. Il servizio dovrebbe presentarsi molto simile a quello attuale che viene usato da milioni di utenti ad uso privato, ma permetterà la creazione di un profilo separato dedicato al mondo professionale e lavorativo dell’utente.

Facebook tenta così di far concorrenza a servizi come Google Drive o ai servizi di archiviazione di Microsoft, non che al social Linkedin che può contare ad oggi su circa 90 milioni di utenti mensili che accedono a tale servizio da tutto il mondo. Facebook at work, stando alle notizie emerse, dovrebbe essere un servizio disponibile gratuitamente, ma con all’interno delle inserzioni pubblicitarie, ed è un servizio che da tempo viene utilizzato all’interno dei lavoratori dello stesso social network.

Per far presa in ambito lavorativo, Facebook dovrà però abbattere quella sorta di pregiudizio diffusosi tra le aziende, le quali ritengono il social network sinonimo di perdita di tempo tra i lavoratori, ed inoltre lo stesso Zuckerberg dovrà convincere le aziende ad archiviare i propri file e dati lavorativi in un ambiante esterno condiviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *