Malware Regin, il programma che ha spiato i governi

Il Malware Regin è stato appena scoperto grazie alle ricerche della Symantec, ma sembra che i danni da esso provocati si possano far risalire a molti anni fa. Infatti, questo programma, che sarebbe datato addirittura 2008, sarebbe stato in grado di spiare le attività di diversi governi, dalla Russia all’Arabia Saudita, utilizzando anche la tecnologia mobile.

Malware Regin

In particolare il Malware Regin sarebbe stato progettato in modo da consentire l’accesso alle telefonate realizzate da responsabili governativi, da businessman e anche da coloro che svolgevano la propria attività all’interno di istituti finanziari e per la ricerca in modo da poterne continuamente monitorare la quotidianità a livello lavorativo.

Le ricerche relative alla sua diffusione parlerebbero di un centinaio di “contagi”. Sembrerebbero pochi, ma se si pensa al fatto per il quale tale malware era presente all’interno di telefoni e di apparecchi legati alla sicurezza nazionale, il problema diventa sicuramente più importante e pressante.

Il Malware Regin non avrebbe solo la capacità di carpire informazioni, ma anche quella di distruggere il contenuto di archivi e di non consentire il funzionamento di sistemi informatici importanti.

L’elemento più inquietante è il lavoro “silenzioso” di questo programma, che può davvero passare inosservato. Tuttavia, i singoli privati non sarebbero particolarmente a rischio, visto che l’obiettivo di chi diffonde il Malware Regin sarebbe quello di consentire una sorveglianza generale relativa agli affari governativi e non quello di rubare dati personali dei singoli soggetti, ai quali, però, si richiede sempre un comportamento prudente allo scopo di evitare, come avviene nelle epidemie di virus “umani” la diffusione indiscriminata di questo pericoloso programma.

 
Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *