Messaggi iPhone scomparsi: la Apple arriva in tribunale

Attraverso i Messaggi iPhone gli utenti hanno sempre avuto la possibilità di comunicare con gli altri utenti. Tuttavia, alcuni hanno constatato alcuni malfunzionamenti nell’invio degli sms e nella loro ricezione. A che cosa era dovuto? Sembra che fosse interdetto a chi avesse un iPhone la ricezione di Messaggi iPhone da parte di utenti che avessero cambiato il sistema operativo del proprio smartphone.

Messaggi iPhone

E così la Apple si è ritrovata a dover rispondere di fronte alla Corte Federale per non aver informato i propri utenti dell’impossibilità di ricevere ulteriori sms da parte di chi, pur avendo un dispositivo Apple, avesse cambiato il sistema operativo passando ad Android.
In particolare, questa pratica non avrebbe consentito agli utenti di godere dei contratti telefonici e wireless costituiti con le aziende.

E sembra che l’accusa abbia dalla propria parte proprio la legge sulla concorrenza della California, anche se la Apple si è difesa indicando come il sistema dei propri Messaggi iPhone e le applicazioni come iMessage non avessero la “capacità” di riconoscere lo switch relativo al sistema operativo di un altro telefono. Inoltre, sempre la casa produttrice ha indicato come non si possa realizzare un’azione legale per il semplice fatto che chi utilizza una tecnologia si aspetta che essa funzioni in un modo che non le è congeniale.

Ad ogni modo, riconoscendo comunque la sussistenza di un problema, la Apple ha diffuso un tutorial online, e un tool, che consentono di recuperare i Messaggi iPhone inviati ad utenti differenti da quelli esclusivamente Apple. Inoltre, la casa produttrice consiglia di spegnere l’applicazione iMessage sul proprio iPhone prima di cambiare il sistema operativo e di de-registrare il proprio numero telefonico da iMessage anche online.

 
Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *