No.1 G2: il clone del Samsung Gear dal piccolo prezzo

La corsa allo smartwatch più bello , continua anche oltremanica, dove il produttore cinese No.1,  noto per il suo design “troppo” simile agli smartphone samsung, non si accontenta e mette in commercio il nuovo No.1 G2 ad un prezzo molto competitivo.

1 nexus

È appurato che il 2015 sarà l’anno della consacrazione degli smartwatch. Sebbene i grandi marchi hanno lanciato già da tempo i loro smartwatch top di gamma, i produttori cinesi stentano ad entrare in questo nuovo mercato che sicuramente, nel corso del Q1 2015 ci regalerà un gran numero di dispositivi indossabili. No.1 anticipa tutti e presenta uno smartwatch davvero interessante ma sicuramente poco originale.

Si tratta del G2 ( no, non ha i tasti posteriori tranquilli! ) il primo nato in casa No.1, che integra la possibilità di ricevere chiamate, mandare messaggi, ascoltare musica, scattare foto e video e monitorare la vostra attività fisica. Il dispositivo infatti, come il suo clone Samsung Gear, integra un cardiofrequenzimetro e un pedometro per determinare la vostra frequenza cardiaca e calcolare il  numero di passi effettuati al  giorno. Inoltre può rilevare i piccoli movimenti durante le ore notturne, così da indicarvi le effettive ore di sonno.

2 definitivo

Il corpo di questo smartwatch è interamente in metallo , con il cinturino intercambiabile. Il display è un’unità da 1.54″ gorilla glass, con 240*240 pixel e la fotocamera posta sul bordo è da 2.0 Mpx. Grande novità per questo indossabile è il bluetooh 4.0 low energy, che allarga la compatibilità con la maggior parte degli smartphone in commercio ( samsung Gear era compatibile solo con i dispositivi di casa), e il fatto che sia dotato di certificazione IP67 ( resistente ad acqua fino ad 1 metro ).

Leggi anche => Samsung Gear S

Insomma piccolo solo nel prezzo questo No.1 G2 se pensate che viene venduto da Comebuy.com a circa 70€ nella colorazione nera, con caricatore magnetico e cavo micro-usb incluso. E voi ci state già facendo un pensierino?

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *